Non dovremmo chiederci perchè…

orizzonte_sole
Non chiediamo per quale scopo utile gli uccelli cantano,
poichè il canto è il loro piacere in quanto furono creati per cantare.
Similmente, non dovremmo chiederci perchè la mente umana si sforza
di penetrare i segreti dei cieli…
La verità dei fenomeni della Natura è così grande,
e i tesori nascosti nei cieli così ricchi,
proprio perchè alla mente umana non manchi mai di che nutrirsi.

We do not ask for what useful purpose the birds do sing,
for song is their pleasure since they were created for singing.
Similarly, we ought not to ask why the human  mind troubles
to fathom the secrets of the heavens…
The diversity of the phenomena of Nature is so great,
and the treasures hidden in the heavens so rich,
precisely in order that the human mind shall never be lacking in fresh nourishment.

Johannes Kepler, Mysterium Cosmographicum

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

9 risposte a Non dovremmo chiederci perchè…

  1. Alessandro dice:

    E' sicuramente condivisibile anche se, soprattutto di questi tempi, la mente umana è più concentrata a livello terrestre per trovare nutrimento per il corpo; per fortuna abbiamo un premier che indica la Soluzione: lavorare di più !! Così torneremo a rimirar le stelle …
    Ciao !!

  2. Amedeo dice:

    Ciao Sabrina. Alla tv ieri sera hanno dato una brutta notizia: in Canada è cominciata la mattanza delle foche per sottrarre loro le pellicce! Mi fanno tanta rabbia queste torture gratuite. Possibile che non si possa far niente?
    Scusa lo sfogo, ma non è giusto che persone senza scrupoli facciamo una strage e restino impuniti, anzi protetti da leggi e interessi di mercato!

    Amedeo

  3. Amedeo dice:

    Non solo. Il Canada si difende dicendo che ha dato il permesso per "sole" 200.000 pellicce. Ma poi, chi le conta per sapere se ne prendono in numero esatto o di più?
    Questo è semplicemente un modo diplomatico per dare il permesso a uccidere e avere la coscienza a posto, così non scontentano nessuno, tranne me e pochi altri!!!!
    Non si può boicottare i prodotti canadesi sostenendo le motivazioni?

    Amedeo

  4. Sabrina dice:

    Grazie Alessandro, soprattutto per quel saluto dantesco che ci sta molto bene! Chissà che anche il Premier lavori insieme a noi dato che dovrebbe essere il primo a farlo, se non altro, per il buon esempio. Così poi l'ASI gli darà la possibilità di rimirar per primo le stelle dallo spazio…
    Sabrina

  5. Sabrina dice:

    Grazie Amedeo. Ho visto anch'io il servizio, ho già inviato anni fa il mio NO a questa carneficina e lo rifarei ancora, andrei personalmente in Canada come volontaria per trasformarmi in una serial killer e far fuori i cacciatori. Ho tante domande come te, Amedeo, a cui non so rispondere…Perchè si parla solo in questo mese di marzo (il nome già la dice lunga) e poi silenzio assoluto fino al prossimo anno? Perchè oltre a parlarne al telegiornale e sprecare carta stampata non si passa ai fatti?
    Forse per via della crisi finanziaria, forse perchè si teme un gran numero di disoccupati, non solo tra i cacciatori ma anche tra coloro che lavorano le pellicce. Intanto, circa il 30% delle foche nate viene crudelmente massacrato e, come giustamente riporti tu, nessuno si mette a contare se il numero supera i 200.000 capi o meno. Un giornale un paio di anni fa riportava la notizia che nessuno guardava alla matematica e i morti sono sempre superiori a quanto viene imposto dalle leggi.
    Non dovremmo chiederci perchè?

    Sabrina

  6. Amedeo dice:

    Avresti sicuramente un alleato ad impedire un'inutile strage con ogni mezzo. Mi metterei col fucile a gambizzare i cacciatori!
    Amedeo

  7. Amedeo dice:

    Mi è venuta in mente un'altra cosa: non è che il governo canadese giustifichi la strage di foche sostenendo che sono in sovranumero, quindi per tenere sotto controllo le nascite vengono impiegati questi spietati cacciatori? A tal quesito, dico che ci pensa la natura ad equilibrare il numero di capi, NON servono leggi a determinare quanti cuccioli debbano morire!!! Scusa per lo sfogo.
    Amedeo

  8. Sabrina dice:

    Per quanto riguarda il numero di foche sono convinta pure io che sia il governo canadese a permettere la strage, dato che un numero incredibile di persone rimarrebbe senza lavoro e le industrie di pellicce non avrebbero più la possibilità di continuare. E' la stessa cosa che capita per l'inquinamento sul pianeta Terra. Politica e solo politica.
    Sabrina

  9. Amedeo dice:

    Scusa lo sfogo ma ho espresso il mio sdegno per un qualcosa che sa di barbarie inutile. Se il governo canadese si preoccupa per i posti di lavoro, può star tranquillo: ci sono anche le pellicce sintetiche che danno occupazione!!!!

    Amedeo