Animali nello spazio: il punto di vista di Licia Colò

cagnolinoNegli scorsi decenni sono stati innumerevoli, purtroppo, gli animali mandati in orbita, non tanto per esplorare lo spazio quanto per “conquistare lo spazio” e alcuni di loro hanno fatto una gran brutta fine. Nella puntata 50 di Tutti Dentro abbiamo avuto un’ospite tra le più illustri della televisione e in prima linea nel comunicare, attraverso documentari, dibattiti e interventi personali, le bellezze del pianeta Terra, sempre con lo sguardo rivolto alla salvaguardia della natura e al rispetto dei diritti degli animali. Basta il suo nome, Licia Colò.

«Gli animali sono sempre stati utilizzati per la scienza e per ricerche particolari. Personalmente, non mi interessa proprio scoprire cosa c’è nello spazio, perché non sappiamo neppure quello che abbiamo nel nostro pianeta. Non voglio, però, che questa risposta venga generalizzata.  In ogni caso, non credo sia giusto utilizzare degli animali, che siano cani, scimmie, primati o altro ancora, per queste tipo di realtà, quando si sa che vanno a morire; tuttavia, non voglio neanche dimenticare che gli animali vengono utilizzati quotidianamente negli esperimenti scientifici. Quindi, bisognerebbe pensarci non una, ma mille volte prima.»

« Nel momento in cui certi animali vengono costretti a partecipare a certi esperimenti, possiamo sicuramente parlare di una libertà non rispettata: i loro diritti, di cui si parla tanto in questi anni, un tempo non erano presi neanche lontanamente in considerazione. Ancora oggi si sorride quando si parla di diritti degli animali e si dice: “Ma pensa te, che cosa hanno gli animali?”. Invece non è così: abbiamo un utilizzo degli animali nella nostra quotidianità esagerato, perché appunto, li abbiamo utilizzati per mandarli nello spazio, ma li utilizziamo anche nell’alimentazione, non permettendo loro neanche di essere animali…
Di strada da percorrere prima che si possa mettere da parte lo sfruttamento degli animali, secondo me, ce n’è ancora tanta.»

Fine prima parte.
Un grazie di cuore a Licia Colò da parte di Sabrina e Luca.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi