I diritti degli animali secondo Licia Colò

attraverso-la-porta

Qui di seguito la seconda parte dell’intervista a Licia Colò mandata in onda nella puntata 50 di Tutti Dentro.

«Molti animalisti dicono che “un cane, un gatto o un delfino hanno più coscienza e umanità di molti uomini”, io non amo fare questi paragoni, perché, comunque sia, non lo ritengo corretto. Un gatto è un gatto, un uomo è un uomo, un cane o un delfino sono anche loro un cane e un delfino. Non mi appartiene questo tipo di paragoni. Sicuramente, però, è scientificamente provato ormai, che gli animali hanno e provano dei sentimenti, che non sono magari uguali ai nostri, ma non per questo hanno meno valore. E’ molto presuntuoso dire che solo noi proviamo certe emozioni o sensazioni e, quindi solo noi abbiamo certi diritti. Gli animali soffrono e soffrono tutti: quelli più intelligenti, forse, avranno una maggiore consapevolezza della sofferenza, ma se pensiamo addirittura allo scarafaggio, che sicuramente non è l’animale che noi più amiamo, quando ci vede si terrorizza e scappa. Quindi, la paura e la sofferenza, non mi può convincere nessuno che l’animale non le provi.»

Un ringraziamento particolare a Licia Colò da parte di Sabrina e Luca.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Una risposta a I diritti degli animali secondo Licia Colò

  1. SpaceTime dice:

    L'ho riconosciuta la tua dolce Sophie !!! 🙂