Immagini per la Fisica

Immagini per la Fisica
Giorgio Pennella e Lauro Galzigna
Illustrazioni a colori di Gianfranco Curioni
Edizioni Cleup, 2007
euro 30,00 – sconto 20%

www.cleup.it

immagini-per-la-fisicaI testi di divulgazione scientifica sono molto diffusi nei paesi anglosassoni e in Italia arrivano regolarmente le traduzioni di quelli che sono diventati dei bestseller, mentre vi è una singolare carenza di opere di divulgazione indigene. Se la divulgazione si definisce, secondo Devoto e Oli, come “esposizione aliena da tecnicismi e da oscenità, diretta ad un pubblico vasto o appena discriminato” questo libro è sicuramente un tentativo in tal senso.

Il presente libro è rivolto soprattutto agli studenti degli ultimi anni pre-universitari, oltre a coloro che, ormai lontani dagli studi, sentano il bisogno di informarsi su una branca del sapere scientifico che ha reso possibili, tra le altre, le recenti e straordinarie conoscenze sulla struttura e sulla storia del Cosmo. Queste conoscenze sono oggi indispensabili a tutti coloro che vogliano tentare di rispondere agli eterni interrogativi: “Chi siamo?Da dove veniamo? Dove andiamo?”

E’ un ottimo esempio di divulgazione scientifica rigorosa e divertente: gli argomenti trattati sono la radiazione elettromagnetica, il livello subatomico, i fenomeni di natura quantistica, la quantomeccanica, la relatività ristretta e generale, le particelle, le forze fondamentali e un ultimo capitolo dedicato a stelle, galassie, buchi neri e big bang, quindi, a quella parte di astrofisica e cosmologia che da sempre attrae e affascina tutti.
L’iconografia, particolarmente curata, si basa su grafici, fotografie, disegni e spesso addirittura fumetti che sottolineano una sorta di confidenzialità dell’approccio e l’intento di rendere accessibile lo studio a coloro che potrebbero spaventarsi per la sua difficoltà.

Scopo di questo testo, corredato da un glossario, è quello di descrivere le principali idee della fisica più recente utilizzando illustrazioni ed eliminando quanto più possibile le espressioni matematiche che, talvolta, sono riportate in nota e possono essere esaminate a discrezione del lettore. Nel fare ciò, si è forse violata la norma secondo la quale molti dei concetti della fisica moderna, della meccanica quantistica in particolare, debbano rinunciare ad ogni raffigurazione. Unica giustificazione che hanno invocato gli autori è che le figure possono solo servire a chi consapevole delle loro limitazioni, le impieghi come stimolo per costruire concetti astratti.

La scheda completa del libro è disponibile sul sito della Cleup alla pagina:
http://www.cleup.it/index.php?centro=8a&id=1468&cat=Scienze%20fisiche&scat=Scienze%20fisiche .

Buona lettura.

Sabrina

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi