Ultima missione Shuttle per Hubble

 

Ultima missione per HubbleUltima missione per riparar l’Hubble Space Telescope in orbita dall’aprile 1990. L’11 maggio 2009 è partito lo Space Shuttle Atlantis con a bordo sette astronauti (tra cui una donna). L’equipaggio della missione STS 125, a partire da oggi, avrà il compito di riparare il telescopio spaziale in cinque passeggiate spaziali.

Fonte NASA, pagina web: http://www.nasa.gov/mission_pages/shuttle/main/index.html .

Sabrina

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

2 risposte a Ultima missione Shuttle per Hubble

  1. flavio dice:

    Con grande rimpianto, fra non molto, il telescopio Hubble finira' la sua attivitta' di ricerca. Hubble ha contribuito notevolmente allo sviluppo dell'astronomia moderna: puo' arrivare ad una risoluzione migliore di 0'1 secondi d'arco; ossserare al di fuori dell'atmosfera porta numerosi vantaggi perche l'atmosfera distorce le immagini astronomiche e filtra la radiazione elettromagnetica a ben precise lunghezze d'onda, in particolare nell'ultravioletto e, quindi, il vantaggio di questo telescopio e' di scrutare il cielo senza l'impedimento dell'atmosfera. Questo vantaggio ha permesso di vedere oggetti con dettagli finora mai visti e permesso nuove scoperte: prima di tutto nuovi pianeti in altri Sistemi Solari, la collisione spettacolare della cometa Shoemaker-Levy 9 col pianeta Giove nel 1993; inoltre ha dimostrato che la materia oscura della nostra Galassia non puo essere formata solo da deboli stelle non ancora osservate; non ultimo, la conferma che nella regione centrale di ogni galassia osservata ci sia un buco nero supermassiccio.
    Questo telescopio restera' nella storia dell'astronomia per il grande contributo che ha portato, ma soprattutto per la sua innovativa capacita' di ricerca: l'osservazione del cielo in assenza di atmosfera, cosa unica prima di Hubble.

  2. Sabrina dice:

    Il telescopio spaziale Hubble ha dato molto all'astronomia. Ora aspettiamo il James Webb Telescope che dovrebbe essere messo in orbita nel 2013 e il telescopio (terrestre) di 42 metri di cui si parla da tantissimi anni (e che inizialmente doveva avere un diametro di 100 metri). Più passa il tempo, più le dimensioni diminuiscono, in proporzione alle nostre tasche..