Guardo il cielo e vedo l’infinito

 ALessandra_11_Guardo il cielo e vedo l'infinito

Alessandra, 11 anni:  “Guardo il cielo e vedo l’infinito”.

Disegno disponibile alla pagina web http://www.oact.inaf.it/visite/Concorso_2009.htm dell’Istituto Nazionale di Astrofisica – Osservatorio Astrofisico di Catania relativo al concorso di disegno riservato agli studenti delle scuole elementari nell’ambito delle iniziative di divulgazione per l’Anno Internazionale dell’Astronomia 2009.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

5 risposte a Guardo il cielo e vedo l’infinito

  1. Monica dice:

    Sono rimasto senza parole nel vedere questi disegni… Sono proprio belli! Mi chiedo come farà la giuria a giudicarli, hanno ognuno una bellezza e un significato intimo col cosmo.

  2. Sabrina dice:

    A guardarli si direbbe che il cuore di questi bambini si esprime meglio che quello di un adulto, troppo preso dalla fretta delle abitudini che lo distolgono dalla bellezza della Natura.
    Mi sono chiesta che cosa avrei disegnato io se mi avessero dato un tema "Osserva il cielo e disegna le tue emozioni"…

  3. Francesca dice:

    Io non disegnavo sicuramente bene come questi bambini! E non avevo idea di che cosa fosse una cometa… Ma non perchè non lo volessi sapere, ma per un semplice motivo che non esistevano tutti questi mezzi di comunicazione di massa. Ora, se chiedi ad un bambino di cinque anni se la Terra ruota o meno, ti dice di sì, perchè lo ha visto in tv con le missioni Shuttle!

  4. giusi pontillo dice:

    Guardo il cielo e vedo l’infinito

    Quando guardo il cielo
    Vedo l’infinito
    Dove non ho parole
    Per descrivere
    Il mistero della vita.
    Quando guardo il cielo
    Non basta che arrivi la “Primavera”
    Per fermare l’illusione del tempo
    E l’eternità su questa terra
    Sembra atomo sgretolato
    Nella struttura.
    Quando guardo il cielo
    Non basta cercare Dio
    O lasciare i pensieri
    Relativi alla morte nell’Universo.
    Quando guardo il cielo
    Divento eternità nell’eternità
    E grido felice all’etere in fiamme
    Del mio essere addormentato nell’atomo;-
    Liberami dalla morte!

    L'Infinito cielo in missione

    L’infinito cielo è in missione
    E selvaggiamente
    Diventa nero questo mondo.
    Il perimetro d’amore
    Sembra un muro
    Caduto alle porte ataviche dei lagher.

    E Elisa Springher
    Sopravvive a questo lutto
    Il patto della vita
    È un patto con se stessi
    È ..l’infinito cielo è sempre in missione.