E Luna fu…

moon

E Luna fu…

Neil Armstrong e Buzz Aldrin furono i primi due uomini a camminare sulla Luna nella notte del 21 luglio 1969 (in Italia).
Riporto una piccola parte dell’intervista all’astronauta Aldrin, in Italia qualche giorno fa e apparsa sul settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, n.28 (11-17 luglio 2009):

Mr. Aldrin, ci tornerebbe sulla Luna, oggi?
«No, perché ho 79 anni, più dell’età richiesta a un astronauta. Ma soprattutto perché ho un sacco di cose da fare sulla Terra.»


Eppure John Glenn a 79 anni c’è ritornato qualche anno fa… Nel nostro programma radiofonico “Tutti Dentro” lo abbiamo ricordato nella puntata dedicata ai cibi spaziali con l’intervista al grande Chef italiano Gualtiero Marchesi. Ma subito dopo, alla domanda di cosa ha di bello da fare qui sulla Terra, Aldrin risponde:

«Promuovere la ricerca spaziale negli altri Paesi e collaborare con la Nasa. In questo momento ci stiamo concentrando sul progetto di esplorare Marte dove arriveremo nel 2031, spero. Allora avrò 101 anni… Sarebbe bello essere il primo uomo a camminare sul pianeta rosso ma mi sembra improbabile»

Perché allora si sente vecchio per Luna e giovane per Marte?
L’intervista continua.

Quando guarda la Luna cosa prova?
«E’ come vedere una vecchia amica. Invece, prima della missione Apollo 11 era un oggetto misterioso, quasi spaventoso.»

Leggere l’intera intervista ad Aldrin mi ha fatto tornare indietro di qualche mese, quando Luca ed io intervistavamo i testimonial televisivi…

Apollo 11_Astronauti

E Luna fu. Ma Luna sarà ancora. Chissà quando. Chissà come. Chissà perchè.

Buon anniversario a tutti.

Sabrina

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

7 risposte a E Luna fu…

  1. Francesca dice:

    Un grande evento nella storia dell'Umanità. Rivedere ieri sera su RAI 3 le immagini della diretta televisiva italiana mi ha fatto emozionare. Pensate all'emozione di 40 anni fa…

  2. Giulia dice:

    Anche se sono passati 40 anni, l'emozione rimane sempre forte. Spero che non sia solo un ricordo, un anniversario senza nuovi stimoli per il futuro. Mi auguro che questo evento possa dare maggiore consapevolezza alla nostra fragile esistenza e alla grande difficoltà di esplorare i pianeti vicini, come Marte. La Terra è unica, preserviamola!

  3. Monica dice:

    Mio padre parla spesso dello sbarco sulla Luna e critica tutti coloro che dicono di "non credere" a quanto è capitato quel 20 luglio 1969.
    Si dice anche che il video dello sbarco sulla Luna, quello originale, sia andato perso. Secondo me una copia tripla o quadrupla è nascosta in qualche cassaforte della NASA, non credo affatto che gli ingegneri americani di Houston siano così stupidi da farsi fregare una testimonianza così importante.
    E' che bisogna alimentare con fantasie il fatto che sulla Luna, secondo alcuni, non si è mai andati. Se qualcuno mettesse mano a quel video qualcosa di vero lo troverebbe. E allora, la cosa più semplice da fare, è dire che non c'è più alcun video.

  4. L. dice:

    grazie sabrina per aver onorato sul tuo blog un simile evento

  5. flavio dice:

    E' stato un grande evento lo sbarco dell'uomo sulla Luna, il 20 luglio 1969: questa data è e rimarrà nella storia delle grandi imprese dell'uomo. Il confrontarsi con se stesso e con la natura e sermpre stato un punto importante del suo essere che lo ha spinto ad andare sempre più in là, per conoscere e riuscire a capire cosa c'è al di fuori del nostro pianeta. Questo spirito di avventura lo porterà nel prossimo futuro a esplorare altri pianeti del Sistema Solare con nuovi mezzi, sicuramente più veloci e sofisticati di quelli attuali.
    Chissà che in un lontano futuro, quando l'uomo avra' raggiunto una più grande maturità tecnologica e scientifica, possa finalmente costruire delle astronavi per esplorare pianeti di altri Sistemi Solari… Per il momento lascio tutto ciò alla fantascienza e all'immaginazione e mi limito a ricordare che i nostri astronauti, anche a rischio della loro vita, sono riusciti in una grande, incredibile impresa che cinquant'anni fa era impensabile: partire con un missile dalla Terra ed atterrare sul suolo lunare era davvero un'idea fantasiosa!
    Flavio

  6. Sabrina dice:

    Grazie a tutti voi per aver lasciato un piccolo grande pensiero in questo spazio. E' bello commemorare momenti come questi, anche se molti di noi non erano ancora venuti al mondo.

  7. Amedeo dice:

    Questo è un grande giorno nella storia dell'esplorazione spaziale: buon anniversario a tutti, perchè è vero che ci sono andati gli americani, ma rimane un grande balzo per l'Umanità!
    Ed ora, aspettiamo di sbarcare su Marte!