Studi sulla correlazione tra eclissi di Sole e terremoti

L'eclisse del secolo_2009

L’eclisse di Sole, 22 luglio 2009. Immagini disponibili sul sito de “La Repubblica.it”.

Riporto qui di seguito il commento che Gabriele Umbriaco (Dipartimento di Astronomia dell’Università di Padova) ha lasciato qualche settimana fa sul post dedicato ad un possibile legame tra , ed pubblicato il 30 giugno 2009 alla pagina http://tuttidentro.eu/2009/06/30/eclissi-di-sole-terremoti-o-eruzioni-vulcaniche/. Esiste o meno una relazione? Gabriele ci fornisce dei calcoli e dei link di documenti e articoli pubblicati su questo argomento. Nei prossimi giorni, alla luce della nuova eclisse di Sole di stamattina, ci fornirà altre curiosità e dati.

 

E’ un argomento interessante da approfondire, che ho lasciato sempre in background. Per aggiungere qualcosa la forza che un corpo imprime su un’altro è regolata dalla solita legge di Newton. Applicata a Sole e Luna determina un valore di accelerazione molto piccolo rispetto a quello di g.
In particolare

g(totale)=g(terra)+g(luna)+g(sole)

da semplici conti si trova che:

g(terra)=9.80665 m/s^2 g(luna)=1.10×10-6 m/s² g(sole)= 5.05×10-7 m/s².

Valori veramente piccoli, parti per milione.
Vediamo quanto varia il peso di una montagna sopra una falda in tensione. Se la montagna fosse alta 2000 m la possiamo pensare come una piramide di terra (densità media 2.8 gr/cm^3 =2.8×10-3 Kg/m^3) e supponiamola a base quadrata con i fianchi inclinati di 30°.

La lunghezza della base è semplicemente tan(60)*2000*2=6928m.

Il volume della piramide è V = 1/3 * area della base * altezza e quindi 0.3333*6928^2*2000=3.2×10+10m^3

La forza sarà semplicemente m * g.
Ora il calcolo diretto usando la g(totale) è semplice ma non tiene conto della rotazione terrestre.
Utilizziamo allora l’accelerazione di gravità misurata dagli strumenti prendendo i due valori estremi causati dal moto di Sole e Luna (vedi: http://www.leapsecond.com/hsn2006/ch1.htm ) pari a:  +200microGal e -100microGal (1 Gal = 0.01 m/s-2) [il valore negativo indica che la direzione è invertita].

La massima attrazione fa pesare la montagna di 3.2×10+10 * 2.0×10-4 = 6.4×10+6 N

La minima attrazione fa pesare la montagna di 3.2×10+10 * -1.0×10-4 = -3.2×10+6 N

La tensione totale che si registra in 12 ore circa è quindi di 9.6×10+6 N cioè facciamo 10^10 N ~ 10^6 tonnellate.

Ora, pur sbagliandomi, una montagnola genera una notevole tensione e quindi il sospetto che l’attrazione lunisolare possa favorire rotture di falde sotto tensione potrebbe essere fondato.

L'eclisse del secolo_2009_2

Di seguito riporto alcune note per chi volesse approfondire.

Misure di gravità durante le eclissi:  http://www.springerlink.com/content/c80v500611423168/
oppure: http://www.eclipse2006.boun.edu.tr/sss/paper03.pdf

oppure:  http://users.utu.fi/kuusela/gravity/Report.pdf

non hanno rivelato variazioni superiori a 3microGal.

Al Cern ci sono variazioni nell’energia delle particelle accelerate dovute ad azioni sulla crosta terrestre, lì piatta, da parte dell’attrazione lunare:

https://jwenning.web.cern.ch/jwenning/documents/EnergyCal/tide_slrep.pdf 

http://accelconf.web.cern.ch/AccelConf/p99/PAPERS/THP28.PDF

Un conto piu’ preciso dei valori di g si puo’ trovare qui:
http://www.wbabin.net/science/olah.pdf

Gabriele Umbriaco

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

7 risposte a Studi sulla correlazione tra eclissi di Sole e terremoti

  1. P. dice:

    oh be affascinante pensa che è una ricerca millenaria questa e io penso che abbia un senso, e che esso vada ricercato piuttosot a livello quantistico come "fluttuazioni" maggiori dovuti a un incremento di g(seppur apparentemente infinitesimale) come somma di sole terra luna in particolari posizioni reciproche(non sottovaluterei gli altri pianeti)

  2. Monica dice:

    Affascinante sì, ma che davvero i terremoti possano essere causati anche dall'allineamento di Terra – Sole – Luna durante un'eclisse? E allora, si dovrebbero registrare terremoti anche sulla Luna… Ci sono?

    • Gabriele dice:

      Si ce ne sono eccome!
      Non posso che citare il "Mr.Moonquake" di nome Yosio Nakamura che ha raccolto in un catalogo tutti i dati sismologici della luna ottenuti dalle missioni Apollo. Questi sono stati analizzati e si propongono correlazioni tra sciami sismici lunari e getti di gas e polveri provenienti da sistemi stellari binari vicini al nostro sole (vedi http://www.lpi.usra.edu/meetings/lpsc2006/pdf/100… oppure queste pagine a lui dedicate http://foxyurl.com/rMP.
      Ciao

  3. Giulia dice:

    Di queste cose ne ho sentito parlare in tv, ma ero scettica… Ora l'eclisse è passata ma nessun terremoto si è verificato. E' vero che ci sono state varie innondazioni in Turchia, in Bangladesh, in varie parti del globo, ma non penso proprio che l'eclisse abbia provocato tutto questo. Nonostatne non sappia nulla di tutto questo.

  4. Ricardo L. Garcia dice:

    Un po' difficile la matematica, ma interessante articolo.