Quanto vale il nostro futuro

Logo_40 Years_On the Moon
Voglio segnalare l’articolo che Andrea Macco nel suo Blog “L’Universo in Clessidra” ha sistemato il 21 luglio scorso, dedicato al 50esimo Anniversario della NASA (28-29 ottobre 2008):

http://andreamacco.wordpress.com/2009/07/21/il-coraggio-di-andare-dove-nessuno-e-mai-andato/#comments

riportando il discorso di Stephen Hawking letto in occasione della Conferenza ufficiale, e  che è stato pubblicato dal Secolo XIX di Genova in ricordo del 40esimo sbarco sulla Luna:
http://andreamacco.files.wordpress.com/2009/07/articolo-hawking.jpg

Vi suggerisco di leggerlo ed eventualmente, lasciate i vostri commenti sul Blog di Andrea.

Qui riporto due parti che dal mio punto di vista sono significative.

«Andare nello spazio non sarà economico ma coinvolgerà solo una piccola porzione delle risorse del mondo. Il budget della Nasa è rimasto sostanzialmene costante dai tempi dell’atterraggio dell’Apolli, anzi è sceso dallo 0,3 per cento del Pil degli Stati Uniti allo 0,12 di adesso. Anche se aumentassimo il budget di 20 volte per compiere seri passi avanti continuerebbe a essere una piccola parte del Pil mondiale.

Qualcuno potrebbe obiettare che sarebbe meglio spendere quei soldi per risolvere i problemi del nostro pianeta, per esempio il cambiamento climatico e l’inquinamento, invece di sprecarli nella ricerca forse vana di uno nuovo. Non sto negando l’importanza di combattere il riscaldamento globale, ma possiamo farlo e risparmiare ancora un quarto di un punto percentuale del Pil mondiale per le spedizioni spaziali. Il nostro futuro non vale una cifra così bassa? […]

Un nuovo viaggio spaziale con equipaggio riuscirebbe a riaccendere l’entusiasmo della gente verso lo spazio e la scienza in generale. Le missioni con robot sono più economiche e forniscono più informazioni scientifiche, ma non catturano l’immaginario delle persone allo stesso modo. Non portano nemmeno la razza umana nello spazio. […]

Un nuovo interesse verso lo spazio aumenterebbe anche la fiducia nella scienza in generale».

Hawking, è un grande precursore del nostro tempo oltre che un grande comunicatore.
Grazie Stephen. Grazie Andrea.

Sabrina

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

2 risposte a Quanto vale il nostro futuro

  1. Monica dice:

    Ho letto il post di Andrea e ho lasciato un commento. E' incredibile come Hawking sia in grado di conquistare il cuore di tutti noi. Quasi quasi ci credo che ce la faremo..

  2. Francesca dice:

    Il nostro futuro vale molto. E quindi credo sia giusto andare avanti, come dice Hawking, che mi ricorda molto la dialettica di Carl Sagan.
    In effetti, è un modo come un altro per dire: "Credere in Dio ci aiuta a vivere bene, se ci fosse oppure no, non importa. Almeno abbiamo vissuto bene questa vita terrena". Non ricodo di chi sia la citazione, ma ora calza molto bene. Spingiamoci più in là, tanto a rimanere sulla Terra di sicuro non ci guadagniamo niente.