Un universo di emozioni: Fulvio Collovati

 Un’ che ancora oggi, a distanza di due anni, ricordo con molto piacere.Per ascoltare l’originale, andate alla pagina del sito di Tutti Dentro: http://www.tuttidentro.info .

Sulla Luna

3. , calciatore – Intervista del 12/06/2007 – Puntata 4

«Le telecamere sulla Luna che inquadrano una partita di calcio… Sarebbe bellissimo»

 

Entriamo un po’ nel tema della puntata. Però prima vorremmo capire un po’ qual é il tuo rapporto con il cielo…

Magari vi deludo, però, se lo guardo dal punto di vista astratto ho un rapporto ottimo, sono credente e per me il cielo rappresenta l’aldilà. Poi, se voi intendete il cielo come spazio, allora vi devo dire che sotto questo aspetto ho un grande timore quando viaggio con gli aerei… Non lo so se è una cosa di tutti, anche se io ho viaggiato una vita giocando a calcio, però ho un rapporto pessimo col cielo da questo punto di vista, perché preferisco prendere la macchina piuttosto che stare in aria. Come vi dicevo, preferisco non pensarlo così il cielo, preferisco piuttosto credere che ci sia un qualcosa che dall’alto ci osservi, ci scruti… Ogni tanto mi viene da domandarmi: «Chissà, forse là sopra, magari in qualche pianeta dove noi terrestri non possiamo andare tutti i giorni, c’è una vita migliore di quella che stiamo vivendo noi».
Certo, ci sono due componenti in questo caso: la prima componente è quella più intima, l’altra è la curiosità che si prova quando si guardano le stelle lontane e ci si chiede “Che cosa c’è là”…

E’ quello che penso si domandano tutti, nel caso specifico me lo domando anch’io. A volte seguo determinate trasmissioni che si occupano dello spazio e del cielo per cui mi incuriosisce il fatto di capire, di credere che effettivamente ci sia qualcosa, ci sia un’altra vita, oltre a quella che stiamo vivendo noi … che magari fra cento o mille o due mila anni scopriremo. E chissà che questa vita non sia migliore… Ripeto. Da un punto di vista personale sono un cattolico, non so se vi aspettavate questa risposta, per cui il cielo rappresenta l’aldilà, un qualcosa in cui credo ciecamente, per cui rappresenta, mi auguro, una vita migliore.

Da sportivo sai bene come il gioco, il calcio per esempio, sia o dovrebbe essere – almeno a parole – un momento di aggregazione che coinvolge tutti senza troppe parole. Facciamo questo esempio: tu pensi che il messaggio da portare su di un altro pianeta, qualora si dovesse mai sbarcare su un altro pianeta e conoscere nuove civiltà, debba essere necessariamente un messaggio importante, ragionato da intellettuali, politici e filosofi, oppure potrebbe bastare, anche a costo di rischiare qualche malinteso, intendiamoci, un pallone da calcio e cominciare a giocare senza perdersi in parole?

Guarda, il messaggio più bello in un futuro prossimo, magari fra qualche anno, sarebbe quello di veder giocare una partita di calcio nello spazio, nel cielo, perché poi alla fine, di fronte allo sport, ad una partita di calcio, c’è una qualsiasi tipo di aggregazione. E’ vero che a volte negli spalti ci arrabbiamo per una vittoria o una sconfitta, però di fronte al calcio o ad una partita, anche una persona riesce a ridiventare bambino, per cui mi immagino la scena: un domani, le telecamere sulla Luna o su un qualsiasi pianeta, inquadrino una partita di calcio. Sarebbe una cosa bellissima.
Ho avuto modo di parlare con l’astronauta genovese, Franco Malerba, quando eravamo ospiti a una puntata insieme. Chiaramente, sotto un certo aspetto lui invidiava me che giocavo a calcio, io invidiavo lui perché in fondo gli astronauti sono uomini particolari: mentre di giocatori o di praticanti che giocano a calcio ce ne sono tanti, uno che ama andare su una navicella spaziale non è che ce ne siano tantissimi… Gli astronauti sono uomini che invidio sotto certi aspetti.

Però, Fulvio, credo che di campioni del mondo ce ne siano pochi …

Dire che non c’è cosa migliore che concludere così!

Grazie Fulvio.

Sabrina

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

2 risposte a Un universo di emozioni: Fulvio Collovati

  1. M. dice:

    Ho ascoltato il file audio della puntata. Devo dire che è stato interessante e penso che ascolterò anche le altre registrazioni. Vienie sempre a farci visita Sabrina mi raccomando, i tuoi commenti sono sempre molto profondi e interessanti!!

  2. Sabrina dice:

    Caro M.,

    grazie per i complimenti, non mancherò di venirvi a trovare sul vostro Blog. Spero che ascolterai anche altre interviste. Alcune non le potrò sistemare sul Blog ma sono comunque molto interessanti.
    Ciao.