Nora, un Bach felino

Nora la gatta pianista
Nora è una gatta di cinque anni che vive a Filadelphia. Non è una gatta come tutte le altre, nemmeno come la mia. La sua padrona, Betsy Alexander, tiene lezioni private di pianoforte e Nora ama sedersi accanto e ascoltare. Fin qui tutto normale. Ma quattro anni fa Betsy si accorse che Nora sapeva suonare. Una sera, dalla mansarda, sentì qualcuno al pianoforte e incuriosita (o preoccupata) scese a vedere trovando Nora che accarezzava i tasti con le sue zampine.

I suoi padroni nel frattempo non si sono persi d’animo. Qualunque animale va bene per fare fortuna, figuriamoci una gatta che s’improvvisa Bach al pianoforte. Su YouTube il suo nome, «Nora The Piano Cat» è accompagnato dal marchio «trademark», con le sue foto e sta spopolando, con oltre 20 milioni di visualizzazioni dal suo debutto ondine nel 2007. E dulcis in fundo: Nora ha posato per un calendario, come una vera e propria star, e la sua immagine è pure finita su un manuale di musica (per umani). Una forma di sfruttamento animale a suon di musica!

Sabrina

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Una risposta a Nora, un Bach felino

  1. Sabrina dice:

    Ho sistemato questo post dopo quello di Licia Colò. Non tutti gli animali hanno la dignità di animali… Mi rifaccio al commento di Francesca, lasciato ieri sul post di Licia.