Da Chandra, una finestra sul centro galattico

 1_Galactic Center

di Marco Castellani, Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), Roma

 
Una visione radicalmente nuova del centro della nostra Via Lattea: è quella che ci fornisce il Chandra X-ray Observatory, una visione che ci permette di ammirare nuovi livelli di complessità e inauditi “intrecci” nell’affollato ed esuberante centro Galattico.
Se la nostra Galassia fosse una città, com’è noto, noi dovremmo accettare il fatto di abitare in una estrema e tranquilla periferia, mentre il centro cittadino ferve di vita e di movimento. Magari un pò  troppo, come stiamo scoprendo grazie anche alla sonda Chandra…

Il mosaico di ben 88 puntamenti diversi della sonda Chandra, ben si può ritenere una istantanea di un gigantesco spettacolo di evoluzione stellare – quasi come una immagine che congelasse un momento particolare di un ambiente quanto più possibile variegato – con una compresenza di  oggetti stellari che spaziano da quelli brillanti e giovani, di grande massa, e si conclude con i buchi neri. Il tutto immerso in un ambiente decisamente affollato, e potremmo dire “ostile”, dominato da un buco nero supermassivo, che si trova nella regione centrale della Galassia.
La regione è permeata da un alone diffuso di radiazione in banda X, originato da gas che è stato riscaldato fino a milioni di gradi per i forti venti originati dalle enormi stelle più giovani – che sembrano formarsi qui molto più frequentemente che in tanti altri posti della Via Lattea. E non è tutto: l’ambiente è rallegrato (per così dire) anche da esplosioni di stelle nelle fasi evolutive più avanzate, nonchè dall’attività del buco nero centrale (Sagittarius A). In particolare, i dati di Chandra e degli altri telescopi in banda X suggeriscono che tale enorme oggetto se ne stia tutt’altro che quieto (e buon per noi che ne siamo molto lontani!): enormi sbuffi di raggi X sembra siano stati emessi dal buco nero in varie circostanze., ad intervalli di qualche centinaia di anni.

Per finire, la zona contiene anche diversi filamenti di radiazione in  banda X di origine ancora piuttosto misteriosa (forse da porre in relazione con la presenza di stelle di neutroni). Insomma, se nonostante la stagione, state pianificando una vacanza, il consiglio è uno solo: evitate il centro galattico…

Chandra Press Release: http://chandra.harvard.edu/photo/2009/gcenter/ .

Marco Castellani

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

13 risposte a Da Chandra, una finestra sul centro galattico

  1. Sabrina dice:

    Che bello questo post, Marco!

    Grazie! Eviterò di farmi le vacanze nelle zone centrali, meglio la periferia! 🙂

  2. Sabrina dice:

    Per ulteriori informazioni e per rimanere sempre aggiornati, vi suggerisco il Blog di Marco Castellani all'indirizzo: http://www.gruppolocale.it .
    Sarà uno dei più suggestivi viaggi nel nostro Universo vicino.

    Sabrina

  3. Sabrina devo scappare ad un seminario… per ora ti dico solo graaaaazie!!! 😉

  4. Giovanni dice:

    "Quanto è attiva la nostra Galassia?"
    Ecco una delle domande che di solito mi vengono rivolte, quando si viene a sapere che studio i nuclei galattici attivi. Ed è anche la domanda cui preferisco rispondere! Considerando quello che si può vedere in giro per l'Universo, infatti, la Via Lattea può essere pacificamente annoverata come Galassia Quiescente. Un posticino tranquillo, in altre parole. Però, le osservazioni degli strumenti che ne studiano la struttura ai raggi X e in altre frequenze, capaci di superare il muro di polvere e gas che ne nasconde l'interno, più o meno come in una radiografia, mostrano una situazione ben diversa dalla calma che appare alla vista della nostra periferia. E pensare che per secoli l'umanità ha tentato ostinatamente di porsi al centro del Cosmo, senza avere la minima idea di quali guai comporterebbe una posizione realmente centrale.

    • Vero Giovanni, a quanto pare in periferia si vive molto più… "tranquilli". Buon per noi che ci troviamo lontani dal centro galattico (ma se la Terra fosse da quelle parti, non saremmo credo qui a disquisirne…!)

      Un saluto,
      Marco

    • Sabrina dice:

      Bella la tua osservazione, Giovanni. Per secoli l'umanità si è sempre posta al centro del Cosmo: prima del Sistema Solare, poi della Galassia, poi dell'Universo. In almeno due dei tre casi, possiamo sicuramente dire che è un bene non essere al centro. Nel terzo caso, l'Universo non ha un centro e quindi il problema non si pone.
      Grazie.

  5. Cara Sabrina, approfitto per invitare te e chiunque fosse interessato, a proporre dei post per GruppoLocale. Se fossimo in più persone a poter aggiornare il blog (anche solo partecipando di tanto in tanto..) sono convinto diverebbe una cosa ancora più interessante e.. appagante! 😉

    Per ogni info potete contattarmi via email tramite http://scr.im/mcastel ; potete essere abilitati per scrivere direttamente come autori su GruppoLocale.

    PS ops, non vorrei suonasse troppo "pubblicitario" questo commento.. in caso Sabrina puoi cancellarlo!! 😉

    • Sabrina dice:

      Caro Marco,

      a me la cosa sa di fascino e bellezza, non di pubblicità. Personalmente, posso quasi essere certa che almeno un paio dei miei colleghi lo potrebbero / vorrebbero fare e quindi questo post è rivolto anche a loro, ma in cuor mio spero che il numero aumenti.
      E' davvero una grande e splendida occasione, grazie di cuore, davvero!
      Sabrina

      • Cara Sabrina,

        in effetti ti confido che da tempo, il mio "grande sogno" nel cassetto sarebbe quello di una redazione "comunitaria" di GruppoLocale.it, in cui ognuno scrive quando e come vuole, apportando le sue specifiche competenze e sensibilità… speriamo grazie anche alla graditissima ospitalità che mi offri in TuttiDentro questo sogno si possa avvicinare alla realizzazione! 😉

        • Sabrina dice:

          Me lo auguro di cuore, sarebbe una grandissima soddisfazione per te e anche per me 🙂
          In effetti, "Tutti Dentro" permette a tutti di entrare e dialogare, mi auguro che nessuno esca triste e sconsolato! 😉

  6. Lucia dice:

    Grazie Sabrina per le belle parole che mi hai lasciato.
    Lucia.

  7. Lucia dice:

    Grazie Sabrina per essere passata …Buona settimana a tutti.
    Lucia

    • Sabrina dice:

      Grazie Lucia, sei gentilissima! Buona settimana anche a te!
      Grazie di cuore.
      Sabrina