NGC 6240, o la danza dei due buchi neri…

NGC 6240

di Marco Castellani, Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), Roma

L’immagine che presentiamo si riferisce al sistema NGC 6240, ed è stata ottenuta combinando nuovi dati della sonda Chandra con immagini in banda ottica acquisite dal Telescopio Spaziale Hubble nello scorso anno. Già nel 2002, venne annunciata la scoperta in questo sistema di due buchi neri in fase di fusione, proprio basandosi su dati Chandra. I due buchi neri sono ad appena 3000 anni luce di distanza (un’inezia, per i parametri cosmici) e si possono vedere nella forma dei due puntini luminosi al centro dell’immagine.

Gli scienziati ritengono che questi buchi neri siano tra loro così vicini perchè sono “colti” nell’atto di spiraleggiare uno intorno all’altro, in un processo che dovrebbe essere cominciato circa 30 milioni di anni fa. Si ritiene che alla fine i due oggetti compatti si fonderanno in un unico grande buco nero, anche se questo avverrà presumibilmente non prima di alcune decine o centinaia di anni. Il fenomeno è certamente interessante e meritevole di ulteriori studi; basti pensare che il processo di fusione di buchi supermassivi ci si aspetta sia una delle più potenti sorgenti di onde gravitazionali che si possa trovare nell’intero Universo…

Chandra Press Release: http://chandra.harvard.edu/photo/2009/ngc6240/ .

Marco Castellani

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

3 risposte a NGC 6240, o la danza dei due buchi neri…

  1. Lucia dice:

    Molto spettacolare questo blog …Complimenti!!!!

    • Sabrina dice:

      Grazie Lucia, per la tua gentilezza e le tue visite! E' un grande onore.
      Sabrina

  2. Marzia dice:

    Cara Sabrina, sto sul Pc di un amico ( sono al paese con i muratori benedetti tra i piedi ed il trasformatore del mio portatile che ha deciso di darmi "forfait"). :O)
    Sai,forse ho capito chi sei: non abbiamo forse scambiato un dialogo nel blog dei comuni amici di Sarno?
    Ammiro i colori del tuo post pper due ragioni: una affetiva ( da ragazza avrei voluto fare l'astronoma) ed uno intellettuale ( mi affascina ancora lo spazio, i suoi misteri stelllari e non).
    Grazie di essere passata da me e di aver lasciato quel prezioso contributo.
    Un abbraccio