La formula della grande «G» (II parte)

 Terra e Luna

Newton aveva fatto un enorme passo in avanti. Non visse però abbastanza per determinare il valore preciso del numero «G». Questo fu calcolato nel 1798 da Henry Cavendish, e dipende dalle unità di misura che si utilizzano. Se la distanza è espressa in metri, la massa in chilogrammi e la forza in Newton, allora G = 0,0000000000667.
Ora vediamo di calcolare l’attrazione gravitazionale fra voi e una persona che vi piace. Siete seduti in una stanza a 3 metri dalla persona più meravigliosa di tutto il mondo. Qual è la forza gravitazionale che attira l’uno all’altra?

Diciamo che pesate tutti e due 50 chilogrammi. Utilizzate la formula:
F= G M(1) M(2) / d^2

Inserite i numeri:

F = 0,0000000000667x 50 x 50 / 3 x 3

… Scoprirete che la forza che vi attira è 0,0000000187 Newton.

Per essere sinceri, non è sufficiente a trascinarvi attraverso la stanza in una collisione appassionata, ma se entrambi foste sospesi nel vuoto e foste preparati ad aspettare un paio di giorni, prima o poi vi avvicinereste. Meglio che niente, no?

Sabrina

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi