Collisioni tra due galassie

 La collisione in corso tra le due galassie NGC 6872 e IC 4970 sta alimentando il buco nero supermassiccio al centro di IC 4970. Crediti: NASA/CXC/SAO/ M. Machacek (per i dati in X); ESO/VLT (per i dati nell’ottico); NASA/JPL/Caltech (per i dati nell’infrarosso). Questa immagine, ottenuta dalla sovrapposizione di numerosi … Continua a leggere …

Terzan 5, un… fossile nel cuore della Via Lattea!

 L’ammasso globulare galattico Terzan 5 .  Crediti: F. Ferraro, Università di Bologna di Marco Castellani, Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), Roma Utilizzando l’Osservatorio del Keck e il Very Large Telescope di ESO, un team di astronomi (tra cui molti sono italiani) è riuscito ad identificare due distinti gruppi di stelle … Continua a leggere …

L’acqua della Luna

  E’ di qualche mese la notizia che la sonda indiana Chandrayaan-1 ha confermato la presenza di acqua sulla superficie della Luna ad alte latitudini. Si tratta, in particolare, dell’impronta della molecola d’acqua e ossidrile (OH) nello spettro della luce riflessa dalla superficie delle regioni polari del nostro satellite e … Continua a leggere …

Suzaku rivela la più grande riserva di metalli cosmica.

L’ammasso di galassie del Perseo contiene 190 galassie che si estendono su circa 225 milioni di anni luce. Crediti: Robert Lupton e la “ Sloan Digital Sky Survey Consortium”.   Ogni cuoco conosce molto bene gli ingredienti per fare il pane: farina, acqua, lievito e … Naturalmente il tempo. Ma … Continua a leggere …

Supernovae: così distanti, così spettacolari

Esempio di uno spettacolare remnant della supenova Cassiopeia A vicino al centro della nostra Galassia. Due supernovae a 11 miliardi di anni luce di distanza sono state individuate da un gruppo di ricercatori guidati da Jeff Cooke, dell’University of California (Irvine). Finora, gli oggetti più distanti si potevano stimare intorno ai … Continua a leggere …

Dalla ISS un temporale brasiliano

Cortesia: NASA GOES Project Science su: http://goes.gsfc.nasa.gov e sul sito del NOAA Comprehensive Large Array-Data Stewardship System disponibile alla pagina web:  http://www.class.ncdc.noaa.gov/saa/products/welcome;jsessionid=16B994300652014CF5CA9C50047C3808.   E’ una suggestiva linea di temporali e svariate nuvole di forma circolare quella che delinea l’orizzonte osservabile della Terra, com’è stata osservata dai venti astronauti a bordo … Continua a leggere …