Un possibile legame tra eclissi e terremoti?

 

Il percorso che disegnerà il cono d’ombra del disco solare il 15 gennaio 2010 sulla superficie terrestre. Disponibile sul sito della Nasa: http://eclipse.gsfc.nasa.gov/SEmono/ASE2010/ASE2010.html .

di Gabriele Umbriaco, Dipartimento di Astronomia dell’Università degli Studi di Padova

 

Una spettacolare eclisse di Sole si potrà ammirare oggi, 15 gennaio 2010, esattamente due settimane dopo l’ultima eclisse parziale di Luna, avvenuta la sera del 31 dicembre 2009. Si tratterà di un’eclisse anulare che inizierà alle ore 7:20 UT (Tempo Universale, quello di Greenwich), a scapito della mancanza della totalità, mostrerà la nostra stella come un anello luminoso in cielo visibile per più di 11 minuti.

L’ultima eclisse anulare che ho avuto occasione di osservare è stata a Madrid, il 3 ottobre 2005, in compagnia del mio amico e collega Tommaso Pietrogrande (insieme nella foto) durante la quale si sono potuti misurare i rilievi sul bordo lunare. Veramente emozionante!

Madrid, 2005. A sinistra: l’eclisse solare anulare fotografata da Gabriele e Tommaso. A destra: Gabriele e Tommaso in un momento di pausa. 

Alla luce del recentissimo terremoto del 12 gennaio scorso che si è manifestato alle ore 21:53 UT (del Tempo Universale) con epicentro Haiti e con una successione di 14 terremoti in uno stesso giorno superiori alla quinta magnitudine, possiamo riprendere il tema già affrontato in passato su questo Blog sulla correlazione tra eclissi e terremoti (si vedano gli articoli di luglio-ottobre 2009).


Mappa che mostra la zona in cui è avvenuto l’epicentro del terremoto. Una scala sotto l’immagine dà un’idea dell’intensità del terremoto. Cortesia: Google.

Se osserviamo la mappa gravimetrica relativa all’istante in cui si è verificato  lo spaventoso terremoto haitiano, si nota un accordo impressionante con la posizione luni-solare. Va precisato che nell’ultimo periodo si sono registrati moltissimi terremoti oltre la sesta magnitudine, tra cui parecchi nelle sole Isole Solomon.

Mappa gravitometrica del 12 gennaio 2010. Cortesia:  NASA/GISS.

 

Possiamo inoltre vedere ora la  mappa gravitometrica relativa all’istante della congiunzione geocentrica durante questa eclisse di Sole anulare.

Mappa gravitometrica del 15 gennaio 2010. Cortesia: NASA/GISS.

Si osserva che la linea di zero gravimetrico passa per la zona euroasiatica e la faglia atlantica.
Valuteremo i risultati dopo l’eclisse.

Gabriele Umbriaco

Informazioni su Umberto Genovese

Autodidatta in tutto - o quasi, e curioso di tutto - o quasi. L'astronomia è una delle sue più grandi passioni. Purtroppo una malattia invalidante che lo ha colpito da adulto limita i suoi propositi ma non frena il suo spirito e la sua curiosità. Ha creato il Blog Il Poliedrico nel 2010 e successivamente il Progetto Drake (un polo di aggregazione di informazioni, articoli e link sulla celebre equazione di Frank Drake e proposto al l 4° Congresso IAA (International Academy of Astronautics) “Cercando tracce di vita nell’Universo” (2012, San Marino)) e collabora saltuariamente con varie riviste di astronomia. Definisce sé stesso "Cercatore".
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

2 risposte a Un possibile legame tra eclissi e terremoti?

  1. gabriele umbriaco dice:

    Solo per aggiornare la statistica, eclisse di luna e due forti terremoti
    Lunar Eclipse 21/12/2010
    Penumbral Eclipse Begins: 05:29:17 UT
    Partial Eclipse Begins: 06:32:37 UT
    Total Eclipse Begins: 07:40:47 UT
    Greatest Eclipse: 08:16:57 UT
    Total Eclipse Ends: 08:53:08 UT
    Partial Eclipse Ends: 10:01:20 UT
    Penumbral Eclipse Ends: 11:04:31 UT

    EARTHQUAKE on 20/12/2010 at 18:42 (UTC)
    SOUTHEASTERN IRAN 23 km SE nematabad

    MAGNITUDE: Mw 6.3

    EARTHQUAKE on 21/12/2010 at 17:19 (UTC)
    BONIN ISLANDS, JAPAN REGION 153 km E Ogigaura

    MAGNITUDE: Mw 7.4