Dry Valleys – Le regione secche dell’Antartide

 

Le regione secche dell’Antartide. Crediti: NASA/GSFC/METIERSDAC/JAROS, and U.S:/Japan ASTER Science Team.

Le McMurdo Dry Valleys (letteralmente, le valli secche McMurdo) sono una fila di valli a ovest dello stretto McMurdo, in Antartide. Sono così chiamate a causa della loro bassa umidità e assenza di neve o di ghiacchi che le ricoprono. Batteri sensibili alla luce sono stati trovati vivi nelle zone più umide all’interno delle rocce.
Gli scienziati considerano le Dry Valleys le più vicine all’ambiente marziano di qualunque altra zona terrestre: la valle Wright si estende nell’immagine qui sopra dall’estremità sinistra fino a quella destra nella parte alta. Alla sua destra, coperta in parte dalla nebbia, si trova la valle Victoria. L’immagine è stata presa l’8 dicembre 2002 e copre un’area di 58,5 x 64,9 chilometri; si trova a circa 77,5 gradi di latitudine sud e a 162 gradi di longitudine est.

Con le sue 14 bande spettrali dalle lunghezze d’onda nel visibile fino alla regione dell’infrarosso e con la sua alta risoluzione spaziale da 15 fino a 90 metri, ASTER fotografa la Terra per mappare e monitorare i cambiamenti sulla superficie del nostro pianeta. ASTER è uno dei cinque strumenti di osservazione terrestri lanciati il 18 dicembre 1999 dal “Terra Satellite” della NASA. Lo strumento è stato costruito del Ministero dell’Economia, del Commercio e dell’Industria giapponese. Una collaborazione americana-giapponese è responsabile della calibrazione e la messa a punto dello strumento oltre che dei dati raccolti.

L’ampia copertura spettrale e l’alta risoluzione di ASTER permettono agli scienziati di varie discipline di ricavare informazioni e di ottenere, in particolare, una mappatura della superficie terrestre e il monitoraggio costante nel tempo. Esempi di applicazioni sono il monitoragio dell’avanzamento e restringimento dei ghiacci; quello dei vulcani potenzialmente attivi; l’identificazione di tagli dovuti a degli stress (crop stress); la determinazione della morfologia delle nubi e le sue proprietà fisiche;  la mappatura della temperatura superficiale del suolo e la geologia e la misurazione del calore di equilibrio superficiale.

Per ulteriori informazioni su ASTER: http://asterweb.jpl.nasa.gov e sull’articolo: http://aster.jpl.nasa.gov/gallery-detail.asp?name=dryvalley .

Sabrina

Informazioni su Umberto Genovese

Autodidatta in tutto - o quasi, e curioso di tutto - o quasi. L'astronomia è una delle sue più grandi passioni. Purtroppo una malattia invalidante che lo ha colpito da adulto limita i suoi propositi ma non frena il suo spirito e la sua curiosità. Ha creato il Blog Il Poliedrico nel 2010 e successivamente il Progetto Drake (un polo di aggregazione di informazioni, articoli e link sulla celebre equazione di Frank Drake e proposto al l 4° Congresso IAA (International Academy of Astronautics) “Cercando tracce di vita nell’Universo” (2012, San Marino)) e collabora saltuariamente con varie riviste di astronomia. Definisce sé stesso "Cercatore".
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi