Un pianeta distrutto

 

Pellicani in volo sulla coste della Louisiana e il petrolio che ha raggiunto la riva.

Il petrolio nell’Oceano, vicino alle coste della Louisiana.

Aiutatela, per favore.

Morte sul pianeta Terra. Forse ancora una speranza per questa povero animale…

di Roberto Mangosi. Ridere è una cosa seria… Ed ora è una risata disastrosa. Disponibile su “Ridere è una cosa seria”: http://enteroclisma.blogspot.com/2010/06/ce-nero-e-nero.html

Per saperne di più vi suggerisco il sito del New York Times. In particolare:

Dove si trova il greggio nel Golfo: http://www.nytimes.com/interactive/2010/05/01/us/20100501-oil-spill-tracker.html
Fin dove è arrivata la marea nera: http://www.nytimes.com/interactive/2010/05/27/us/20100527-oil-landfall.html
Tentativi per bloccare la fuoriuscita del greggio: http://www.nytimes.com/interactive/2010/05/25/us/20100525-topkill-diagram.html
Effetti sull’ecosistema: http://www.nytimes.com/interactive/2010/04/28/us/20100428-spill-map.html .

Sabrina

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

4 risposte a Un pianeta distrutto

  1. Monica dice:

    Queste foto parlano da sole. L'oceano è diventato un pozzo di petrolio. Sono proprio questi animali a soffrire di più, visto che la BP ora sta già effettuando dei pagamenti veri e propri.
    Scandaloso. Ho il cuore distrutto.

  2. Sabrina dice:

    Nessuno risarcirà quelle povere bestiole morte, nessuno si ricorderà di loro.
    La BP è giusto che paghi fino all'ultimo centesimo e risarcisca le vittime, le famiglie che ora non hanno più alcun sostegno economico e che sono alla fame.
    Ma chi risarcirà quelle povere vittime del mare? Chi mai ricostruirà l'ecosistema perduto per sempre?
    E' molto peggio dell'11 settembre, Presidente Obama.

  3. Ricardo L. Garcia dice:

    We have a moral responsibility to do right by all those sea creatures we've harmed, period. The ones we can save, we MUST try and save, we're are the ones at fault here. Accidents happen, clearly enough, but when they do we have to own up to it and get on the move, like, pronto. On that note, the President's response has been moronic, to tell it like it is….Waiting 40-odd days to then feel angry and make some vague noises about kicking somebody's behind is the height of incompetence.

    • Sabrina dice:

      I can't do anythiing. That's my big disappointment. We MUST try and save…
      This morning when I woke up first TV news were dedicated to the World Cup and Politics… That was orrible. Environmental problems are always at the bottom of everyhing.