Nucleo della Cometa di Halley

Il nucleo della cometa di Halley ripreso dalla sonda Giotto. 13 marzo 1986. Cortesia ESA.

Fino al 1986 le informazioni a disposizione degli astronomi sulle comete erano scarse e frammentarie poiché derivavano dalla sola osservazione strumentale da terra.

Nel marzo dello stesso anno la sonda spaziale europea Giotto cercò di indagare in maniera più profonda i misteri che avvolgono questi meravigliosi corpi mediante un “incontro ravvicinato”.

La missione della sonda consisteva nel sorvolare il nucleo della cometa di Halley da un’altezza di soli 596 km, prelevare campioni di materiale espulso ed effettuare numerose misurazioni fisiche. Giotto stimò le dimensioni del nucleo in circa 15x8x10 km, rilevò la presenza di fratture superficiali da cui fuoriuscivano le polveri e i gas. Si è visto inoltre che soltanto il 10% della superficie del nucleo presentava comportamento eruttivo esclusivamente quando la suddetta porzione era direttamente illuminata dal Sole. Inoltre alcune zone della superficie erano ricoperte da una sottile crosta rocciosa che impediva il rilascio di materiale.

Modello di nucleo cometario proposto per la Halley.

La missione Giotto fu un vero successo, la sonda inviò a terra una quantità di dati e misurazioni enorme che permise agli astronomi di fornire una risposta plausibile alle numerose questioni ancora aperte. La sonda Giotto, che aveva dimensioni paragonabili ad una “city car” odierna, sorvolò il cuore della cometa di Halley ad una velocità di 250.000 km/h, la velocità delle particelle intorno al nucleo cometario era talmente elevata che alcuni strumenti andarono distrutti.

Sabrina

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Una risposta a Nucleo della Cometa di Halley

  1. Molto bello e ben scritto! Grazie!