Le diverse code

  La coda di sodio della Cometa Hale Bopp nel Marzo’97, ripresa dal satellite POLAR. Disponibile su: http://www.gruppoastronomicotradatese.it/hb/hbastro.htm Prima di procedere all’analisi delle caratteristiche delle singole code bisogna tuttavia precisare che, nonostante le diverse code presentino peculiarità specifiche, in media l’analisi spettroscopica di queste strutture evidenzia chiaramente la presenza di … Continua a leggere …