La straordinaria spirale di LL Pegasi

La straordinaria spirale cosmica in LL Pegasi . Crediti: ESA, Hubble, R. Sahai (JPL), NASA.

di Marco Castellani, Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF).Osservatorio Astronomico di Roma

Cosa può aver mai creato la strana struttura a spirale della parte sinistra dell’immagine qui riprodotta? Nessuno lo può dire con certezza, per quanto sia probabilmente da collegarsi al passaggio di una stella binaria in fase di nebulosa planetaria, con conseguente espulsione nello spazio degli strati più esterni della sua atmosfera.

L’enorme spirale si estende per un diametro di circa un terzo di anno luce e, con i suoi quattro o cinque giri completi, presenta una regolarità davvero senza precedenti. Considerato il tasso di espansione del gas facente parte della spirale, si può prevedere che un nuovo “strato” debba apparire circa ogni 8oo anni; tempo confrontabile a quello necessario alle due stelle per porsi in orbita una intorno all’altra.

Il sistema stellare così definitosi è noto comunemente come LL Pegasi (o anche con la sigla AFGL 3068). La stessa inusuale struttura è stata catalogata come IRAS 23166+1655. L’immagine qui sopra è stata presa nella banda del vicino infrarosso dal Telescopio Spaziale Hubble. Perché la spirale “brilli” nel cielo è anch’esso un bel mistero: l’ipotesi al momento più attendibile sembra coinvolgere un meccanismo di illuminazione “di riflesso” da parte di stelle vicine.

Fonte: Astronomy Picture Of the Day: del 10.09.2004: http://apod.nasa.gov/apod/ap100914.html

Marco

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi