Le Olimpiadi di Astronomia 2011

di Giuseppe Cutispoto, Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)-Osservatorio Astronomico di Catania

Promosse dalla Società Astronomica Italiana e dall’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca hanno preso il via le Olimpiadi Italiane di Astronomia 2011.
La partecipazione è riservata agli studenti delle scuole italiane nati negli anni 1996 e 1997 (categoria junior) e negli anni 1994 e 1995 (categoria senior), senza distinzione di nazionalità o cittadinanza.

La manifestazione si articolerà in tre fasi distinte. La prima fase prevede la stesura di un tema da inviare entro le ore 24 del 29 Novembre 2010 per via telematica.
Gli studenti selezionati accederanno alla fase interregionale che si svolgerà il 21 Febbraio 2011 presso varie sedi su tutto il territorio nazionale.

Tra tutti i partecipanti alle competizioni interregionali verranno selezionati un totale di 18 concorrenti per ciascuna categoria, che parteciperanno alla finale nazionale che si terrà a Reggio Calabria il 17 Aprile 2011.

I vincitori della finale nazionale (3 per la categoria junior e 2 per quella senior) costituiranno la squadra italiana alle XVI° Olimpiadi Internazionali di Astronomia che si terranno nell’autunno 2011 e saranno anche invitati ad uno stage di preparazione pre-olimpico in un osservatorio italiano nell’estate del 2011.

Il Bando di Partecipazione, gli allegati, la traccia del tema da svolgere ed il modulo di registrazione per l’invio degli elaborati sono disponibili alla pagina web: http://www.olimpiadiastronomia.it dove è anche possibile scaricare una locandina ad alta risoluzione della manifestazione.

Per informazioni si può telefonare al numero: 095-7332312 oppure scrivere a olimpiadi_astronomia@oact.inaf.it


La locandina delle Olimpiadi è scaricabile sempre sul sito delle Olimpiadi.

Giuseppe

Informazioni su Umberto Genovese

Autodidatta in tutto - o quasi, e curioso di tutto - o quasi. L'astronomia è una delle sue più grandi passioni. Purtroppo una malattia invalidante che lo ha colpito da adulto limita i suoi propositi ma non frena il suo spirito e la sua curiosità. Ha creato il Blog Il Poliedrico nel 2010 e successivamente il Progetto Drake (un polo di aggregazione di informazioni, articoli e link sulla celebre equazione di Frank Drake e proposto al l 4° Congresso IAA (International Academy of Astronautics) “Cercando tracce di vita nell’Universo” (2012, San Marino)) e collabora saltuariamente con varie riviste di astronomia. Definisce sé stesso "Cercatore".
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi