Un tramonto dallo spazio

 

Note come nubi nottilucenti, l’astronauta Douglas Wheelock è riuscito a catturarle proprio nel periodo di maggior visibilità, al solstizio estivo. Le nubi nottilucenti sono note anche come “nubi polari mesosferiche” (Polar Mesospheric Clouds): non sono altro che le nubi più alte nell’atmosfera terrestre che si trovano nella mesosfera a circa 80 chilometri di quota e che si rendono visibili solo quando vengono illuminate dalla luce solare da sotto l’orizzonte, mentre gli strati più bassi della nostra atmosfera sono oscurati dall’ombra terrestre.

Foto scattata dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) il 25 giugno 2010 dall’astronauta Douglas Wheelock, che dal 22 settembre 2010 ha assunto il comando della ISS.

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Direttore Responsabile della Didattica e Divulgazione presso la Fondazione GAL Hassin-Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche, Isnello, (Palermo) e associata INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo. Ho lavorato presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e la Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie nell'ambito dei pianeti extrasolari.

I commenti sono chiusi.