L’arrivo al Kennedy Space Center

Logo della prossima misione Shuttle, l’ultima in programma, la STS-135. Cortesia NASA.

 

Ieri l’equipaggio della prossima e ultima missione Shuttle Atlantis STS-135 con due jet T-38 è atterrato al Kennedy Space Center della NASA, allo Shuttle Landing Facility verso le ore 2:30 locali.

Lo Shuttle Atlantis pronto sulla rampa di lancio 39A. Cortesia NASA.

 

Il comandante della missione Chris Ferguson, il pilota Doug Hurley e gli Specialisti di Missione Sandra Magnus e Rex Walheim hanno tenuto una breve conferenza stampa prima di essere trasportati al Quartire dell’equipaggio astronauti (Astronaut Crew Quarters) all’Operations and Checkout Building del Kennedy Space Center, dove trascorreranno i prossimi giorni di training in compagnia delle loro famiglie, prima del lancio.

Uno dei due jet T-38 che hanno condotto gli astronauti al Kennedy Space Center. Cortesia NASA.

Il comandante della missione Chris Ferguson durante la conferenza. Cortesia NASA.

La specialista di missione Sandra Magnus. Cortesia NASA.

Lo specialista di missione Rex Walheim. Cortesia NASA.

Il pilota Doug Hurley. Cortesia NASA. 

L’equipaggio della missione STS-135 Shuttle. Da sinistra: il comandante della missione Chris Ferguson, il pilota Doug Hurley e gli Specialisti di Missione Sandra Magnus e Rex Walheim. Cortesia NASA.

L’nterno della cabina di pilotaggio della navicella shuttle. Cortesia NASA. Su segnalazione di Roger Weiss,SAIC/NASA.

Link Sito NASA: http://www.nasa.gov/

Sito Space Shuttle: http://www.nasa.gov/mission_pages/shuttle/main/index.html

Riassunto e informazoni sulla misisone (in formato pdf): http://www.nasa.gov/pdf/558175main_STS135%20Mission%20Summary-4.pdf

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

I commenti sono chiusi