Irene, da uragano a tempesta tropicale

Grafico disponibile sul sito del National Weather Center – National Hurricane Center che mostra il cammino dell’uragano Irene (ora declassato a tempesta tropicale) nei prossimi giorni. 8 PM Monday = ore 20 di lunedì 29 agosto; 8 PM Tue = ore 20 di martedì 30 agosto; 8 PM Wed= ore 20 di mercoledì 21 agosto 2011. Cliccare per ingrandire.

Questo grafico mostra una rappresentazione approssimativa delle zone costiere sotto l’allarme di uragano (in rosso), di uragano in vista (giallo) di allarme di una tempesta tropicale (blu) oppure l’allarme di una tempesta tropicale in vista (giallo). Il cerchio arancione indica la posizione attuale del centro del ciclone tropicale.

Quando selezionata, la linea nera e i puntini mostrano la traccia prevista dal National Hurricane Center (NOAA) del centro della tempesta/uragano alle ore indicate. Il punto che indica la previsone della posizione centrale è nero qualora si prevede che il ciclone sia di tipo tropicale, bianco con un contorno nero se è previsto essere di tipo extra tropicale.
La lettera all’interno del punto indica l’intensità prevista dal National Hurricane Center per quell’istante di tempo:

D – Depressione tropicale (Tropical Depression) – velocità del vento inferiore a 39 MPH (miglia/ora)
S – Tempesta tropicale (Tropical Storm) – velocità del vento tra i 39 e i 73 MPH
H – Uragano (Hurricane) – velocità del vento tra i 74 e i 110 MPH
M – Uragano Maggiore (Major Hurricane) – velocità del vento superiore a 110 MPH

Le tracce previste del moto del ciclone tropicale potrebbero essere sbagliate. Questa incertezza nella previsione è tracciata dal cono bianco che si osserva nell’immagine. L’area bianca rappresenta un’incertezza su 1-3 giorni di previsione, mentre l’area punteggiata rappresenta l’incertezza su 4-5 giorni.

Il cono contiene il cammino probabile del centro della tempesta ma non rappresenta le dimensioni della tempesta stessa. Cattive condizioni di tempo si potrebbero manifestare anche fuori del cono bianco.

I dati storici, raccolti nel corso del tempo e delle osservazioni e previsioni, mostrano che un cammino di cinque giorni del centro del ciclone tropicale ha una probabilità di rimanere entro entro il cono per circa il 60-70% del tempo. Per ottenere il cono bianco sono stati disegnati una serie di cerchi immaginari posti lungo il tracciato previsto in posizione 12, 24, 36, 48, 72, 96 e 120 h, dove la dimensione di ogni cerchio è tale che possa racchiudere il 67% degli errori nei cinque anni precedenti di previsione ufficiale.

Un’altra immagine della posizione di Irene fornita dal National Hurricane Center qualche ora fa. Si osserva che si sta formando un altro uragano, Jose. Sotto, il video realizzato dal NOAA, National Oceanic and Atmospheric Administration, quando Irene, da uragano, è diventato tempesta tropicale.

Fonte: National Hurricane Center: http://www.nhc.noaa.gov/index.shtml

NOAA, National Oceanic and Atmospheric Administration: http://www.noaa.gov/

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Direttore Responsabile della Didattica e Divulgazione presso la Fondazione GAL Hassin-Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche, Isnello, (Palermo) e associata INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo. Ho lavorato presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e la Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie nell'ambito dei pianeti extrasolari.

I commenti sono chiusi.