Iperione come non si era mai visto

Credit: NASA/JPL-Caltech/Space Science Institute.

Queste immagini grezze e non ancora processate di Iperione, satellite di Saturno, sono state prese lo scorso 25 agosto 2011 e ricevute a Terra il giorno successivo. La camera era puntata verso il satellite ad una distanza approssimativa di 26 293 chilometri utilizzando i filtri CL1 e IR1.

Le immagini non sono ancora state calibrate. La loro calibrazione avverrà nel corso di un anno. Nel 2012 saranno disponibili sul sito del Planetary Data System: http://pds.jpl.nasa.gov/ .


La missione Cassini Solstice Mission è una sfida congiunta tra Stati Uniti ed Europa. Il Jet Propulsion Laboratory, una divisione del California Institute of Technology di Pasadena, coordina la missione per il Science Mission Directorate della NASA che ha sede a Washington, D.C.

L’orbiter Cassini è stato progettato, sviluppato e successivamente assemblato al JPL.
Il Team delle immagini è composto da scienziati di Stati Uniti, Regno Unito, Francia e Germania.


Per ulteriori informazioni: CICLOPS-Cassini Imaging-Central Laboratory for Operations: http://ciclops.org; NASA: http://www.nasa.gov/cassini  e Solstice Cassini Mission: http://saturn.jpl.nasa.gov.

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

2 risposte a Iperione come non si era mai visto

  1. SpaceTime dice:

    Queste nuove immagini ravvicinate di Iperione, anche se non ancora processate e calibrate, sono incredibilmente belle !!!
    E' terribilmente bello ed avvincente scoprire sempre più in dettaglio l'aspetto delle numerose lune lontane del nostro Sistema Solare.