In rosso nel Centro Galattico

Questo immagine mosaico ottenuta dall’Hubble Space Telescope della NASA rappresenta la più dettagliata immagine del centro galattico della nostra Galassia.

Essa mette in luce una nuova popolazione di stelle massicce e nuovi dettagli nelle complesse strutture del gas caldo ionizzato che viene a creare dei vortici nell’area centrale di 300 x 114 anni luce.

Questo vasto panorama ottenuto nell’infrarosso offre un laboratorio vicino per capire come le stelle massicce si formano e influenzano l’ambiente circostante nelle regioni nucleari spesso violente delle altre galassie.

Il mosaico infrarosso è stato ottenuto dal Near Infrared Camera e Multi-Object Spectrometer (NICMOS) a bordo dell’Hubble Space Telescope. Il core galattico è oscurato nella luce visibile da nubi di polvere che la luce infrarossa, però, è in grado di penetrare.

I nuovi dati arrivati da NICMOS mostrano il bagliore del gas idrogeno ionizzato nonchè una moltitudine di stelle molto massicce distribuite in tutta la regione. La cosa interessante è che le stelle massicce non sono confinate in uno dei tre ammassi noti di stelle massicce nel Centro Galattico, conosociuti come Ammasso Centrale, Ammasso Arches e Ammasso Quintuplet. Questi tre ammassi sono facilmente visibili come una concentrazione di stelle massicce vicine le une alle altre nell’immagine di NICMOS. Le stelle che, invece, risultano distribuite un po’ ovunque potrebbero essersi formate in modo isolato o potrebbero aver avuto origine in gruppo e successivamente essere state disturbate dalle forti forze gravitazionali di marea.

I venti e le radiazioni da queste stelle formano le strutture complesse osservate nel core; in alcuni casi esse possono dar vita a nuove generazioni di stelle. In alto a sinistra, grandi archi di gas ionizzato sono risolti in un complesso sistema di filamenti lineari che fanno pensare ad un importante ruolo svolto dai campi magnetici locali.

La regione in basso a sinistra mostra dei pilastri di gas scolpiti dai venti di calde stelle massicce nell’Ammasso Quintuplet. Nel centro dell’immagine, il gas ionizzato che circonda il buco nero supermassiccio posto nel centro della nostra Galassia è limitato da una spirale luminosa incorporata all’interno di un tubo circum-nucleare di polvere che ha la forma toroidale.

L’immagine a falsi colori è stata scattata attraverso un filtro che rivela il bagliore di idrogeno caldo nello spazio.

Image Credit: NASA, ESA e Q.D. Wang (University of Massachusetts, Amherst).
Fonte NASA.

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

I commenti sono chiusi