Le Geminidi, intensa attività in America

Fonte immagine SpaceWeather.com: http://spaceweather.com/images2011/14dec11/orbits.jpg?PHPSESSID=vqqko9vls53u0sq25r6d84or15

Tra la notte del 13-14 dicembre, All-Sky Network Meteor della NASA ha registrato ben 35 oggetti incandescenti (palle di fuoco come le ha definite SpaceWeather.com) sfreccianti nel Sud degli Stati Uniti. Ventidue di esse avevano orbite del tutto simili.

Le orbite colorate di verde corrispondono alle traiettorie dell’asteroide NearEarth Object (NEO) denominato 3200 Phaeton, la sorgente delle famosa pioggia di stelle cadenti delle Geminidi, che in questi giorni è possibile osservare nei nostri cieli dato che la Terra sta attraversando i numerosi detriti misteriosi lasciati dall’asteroide.

L’altro gruppo di orbite, corrispondono a orbite che non appartengono ad oggetti appartenenti alle Geminidi, ma a meteoroidi del tutto casuali. Non appartenenti a nessun flusso di detriti determinato, i meteoroidi che si muovono in modo random nel sistema solare interno producono quotidianamente una sequenza di sporadiche “palle di fuoco”.

Il Fireball Network della NASA, che è formato da molte telecamere in New Mexico, Alabama, Georgia e Tennessee è un sistema di ricerca all’avanguardia. In modo molto rapido e automaticamente calcola le orbite dei meteoroidi dai campioni di questi oggetti incandescenti.

Le Geminidi, di Fredrik Broms, 14 dicembre 2011, Kvaløya, Norvegia. Informazioni sull’autore su: http://spaceweather.com/submissions/large_image_popup.php?image_name=Fredrik-Broms-SW_20111214_1122_1323899585.jpg . Disponibile su: http://spaceweather.com/submissions/pics/f/Fredrik-Broms-SW_20111214_1124_1323899585.jpg

Fonte: http://spaceweather.com/
NASA’s All Sky Fireball Network: http://fireballs.ndc.nasa.gov/
Ulteriori informazioni: The 2011 Geminid Meteor Shower: http://science1.nasa.gov/science-news/science-at-nasa/2011/13dec_geminids/

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Direttore Responsabile della Didattica e Divulgazione presso la Fondazione GAL Hassin-Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche, Isnello, (Palermo) e associata INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo. Ho lavorato presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e la Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie nell'ambito dei pianeti extrasolari.

I commenti sono chiusi.