La ISS transita davanti alla Luna

L’immagine qui sopra (cliccare per ingrandire) deriva da una serie di fotografie catturate lo scorso 4 gennaio 2011 dalla fotografa della NASA Lauren Harnett al Johnson Space Center, a Houston.che mostrano la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) nel cielo notturno mentre transita davanti alla Luna.
Le immagini sono state poi combinate realizzando una visione composita che mostra la ISS appena prima e appena dopo mentre attraversa il disco lunare.
“Harnett ha dovuto lottare con una finestra di visibilità limitata da nebbia e nuvole ma ottenendo un risultato eccelente” ha affermato Mike Gentry portavoce della NASA al centro spaziale.

La ISS è il più grande veicolo spaziale mai costruito che è grande quanto un campo di calcio. Descrive una rotazione completa in circa 90 minuti, ad una quota di circa 396 chilometri e a una velocità di 28,163 km/h. A tale velocità, la ISS compie circa 16 rotazioni in 24 ore. Al momento, a bordo della ISS vi sono sei astronauti, tre russi, due americani, e un astronauta olandese.

Con la sua luminosità la ISS può offuscare il pianeta Venere e può essere facilmente individuata a occhio nudo da chi sa conoscere la sua posizione.
“La stazione spaziale si può vedere nel cielo notturno ad occhio nudo e con un binocolo può rivelare qualche dettaglio della forma strutturale” hanno offermato i funzionari NASA in una descrizione delle immagini.

Qui: http://spaceflight.nasa.gov/realdata/sightings/index.html è possibile conoscere la posizione della ISS nel cielo in tempo reale.

Spero che abbiate la possibilità di osservarla.

Fonte Discovery News: Spectacular Space Station Moon Dash – http://news.discovery.com/space/big-pic-space-station-moon-transit-120106.html

Space.Com: http://www.space.com/14167-amazing-sky-photos-space-station-moon-jupiter.html

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

I commenti sono chiusi