Dov’è Juno?

Possiamo osservare l’attuale posizione della sonda spaziale Juno con gli occhi della NASA grazie al Solar System 3D interattivo o il NASA/JPL Solar System Simulator.

A partire dal febbraio 2012 Juno si trova a circa 196 milioni di chilometri dalla Terra grazie ad un segnale che viene inviato a terra e che impiega circa 10,9 minuti per raggiungerci. Juno ha finora percorso 452 milioni di chilometri dal lancio ed attualmente viaggia ad una velocità di circa 77,100 chilometri all’ora rispetto al Sole. La velocità relativa rispetto alla Terra è di 107 chilometri all’ora.

Juno e Giove in una rappresentazione artistica. Crediti NASA.

La navicella Juno è in ottima salute, come affermano i tecnici della NASA che costantemente mornitorano la sua posizione e le sue condizioni. Quattro strumenti sono accesi: l’esperimento magnetometro (FGM e ASC), JEDI, MWR e Waves.

Navigando oltre l’orbita di Marte, Juno ha con grande successo completato una manovra di correzione della rotta lo scorso 1 febbraio. La sonda ha compiuto la manovra utilizzando le propulsioni del sistema di controllo di reazione, producendo una variazione della velocità pari a circa 1,2 metri al secondo.

Si tratta della prima manovra di correzione della traiettoria in programma, denominata TCM, che deve essere eseguita dalla sonda Juno. Una manovra precedente, che era in programma per l’agosto 2011, era stata cancellata a causa delle ottime performance del veicolo di lancio Atlas V di Juno.

I prossimi TCM riguarderanno due manovre di spazio profondo in programma per l’agosto e il settembre 2012. Queste manovre hanno lo scopo di mettere a punto la traiettoria, mantenendo Juno sulla rotta per una gravity assist con la Terra in programma per l’ottobre 2013, che permetterà di fiondare Juno verso Giove.

Per ulteriori informazioni su Juno e Giove si visiti il sito: http://missionjuno.swri.edu/
Fonte NASA: http://www.nasa.gov/mission_pages/juno/main/index.html

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

I commenti sono chiusi