Vulcano marziano rivelato da Mars Express

Credit: ESA/DLR/FU Berlin (G. Neukum)

Tharsis Tholus si staglia per quasi 8 chilometri sopra il terreno circostante di Marte. La sua base si estende per 77 x 155 x 125 km, ed è un vulcano alquanto insolito nelle sue pessime condizioni.

La principale caratteristica di Tharsis Tholus è la caldera al centro. Ha una struttura quasi circolare, di circa 32 x 34 chilometri, circondata da faglie dove il pavimento della caldera si è abbassato di ben 2,7 chilometri.

L’immagine è stata creata utilizzando un Digital Terrain Model (DTM) ottenuto dai dati presi dall’High Resolution Stereo Camera a bordo del Mars Express dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) nel corso di quattro orbite compiute dalla navicella attorno a Marte dal 28 ottobre al 13 novembre 2004.

I dati altimetrici dal DTM vanno dal color viola, che indicano le regioni che si trovano più in basso, al beige che rappresentano quelle più alte. La scala è in metri.

Fonte Space.com: http://www.space.com/13599-photos-mars-volcanoes-volcanic-red-planet.html

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

3 risposte a Vulcano marziano rivelato da Mars Express

  1. Ricardo L. Garcia dice:

    Spettacolare!