Si avvicina alla Terra l’asteroide 2012 LZ1


L’asteroide 2012 LZ1 come osservato dall’Haleakala-Faulkes Telescope North il 13 giugno 2012.Crediti: Nick Howes, Ernesto Guido e Giovanni Sostero.

Un Near-Earth Asteroid (NEA), o asteroide la cui orbita interseca quella terrestre, insolitamente grande e luminoso è stato scoperto recentemente e avrà oggi il suo massimo avvicinamento alla Terra alle ore 23.10 UTC.

2012 LZ1 è così luminoso che lo ‘Slooh Observatory manderà con un live webcast l’avvicinamento dell’oggetto alla Terra, avvicinamento che si avrà fino ad una distanza minima di 5,3 milioni di chilometri, pari a 14 volte la distanza della Terra dalla Luna.

Scoperto da Rob McNaught e dai suoi colleghi il 10-11 giugno 2012, l’asteroide ha una dimensione di 502 metri di diametro.

Il gruppo di Nick Howes, Ernesto Guido e Giovanni Sostero del Remanzacco Observatory ha ottenuto la foto qui sopra il 13 giugno. Un’animazione di 2012 LZ1 è disponibile sul Blog dell’Associazione Friulana di Astronomia e Meteorologia- Remanzacco Observatory: http://remanzacco.blogspot.it/search/label/2012%20LZ1 e  scaricabile su: http://s176.photobucket.com/albums/w189/walcom77/?action=view&current=2012LZ1_animation_june_13_2012.gif

Non vi è alcun pericolo che l’asteroide possa collidere con la Terra, ma 2012 LZ1 è stato classificato come Potentially Hazardous Asteroid (PHA), asteroide che è potenzialmente pericoloso in quanto la sua orbita interseca quella terrestre. I PHA sono asteroidi approssimativamente più grandi di 100 metri che possono avvicinarsi al nostro pianeta fino a 0,05 AU, circa 4,65 milioni di miglia dalla Terra. Al momento, nessuno dei PHA è in rotta di collisione col nostro pianeta sebbene i ricercatori siano sempre alla ricerca di nuovi.

Slooh Observatory utilizzerà il Telescopio delle Isole Canarie e manderà il webcast su: http://events.slooh.com/ che inizierà alle ore 00.00 UTC di venerdì prossimo. Lo scopritore Rob McNaught che ha utlizzato l’Uppsala Schmidt Telescope al Siding Spring Observatory in Austrialia, commenterà le riprese.

2012 LZ1 è un po’ più piccolo dell’asteroide 2005 YU55 di 502 metri di diametro che ha avuto un flyby molto ravvicinato con il nostro pianeta nel novembre 2011 ad appena 32 508 chilometri.

Fonte: Associazione Friulana di Astronomia e Meteorologia- Remanzacco Observatory: http://remanzacco.blogspot.it/search/label/2012%20LZ1

Altre informazioni:

8 novembre 2011: in avvicinamento l’asteroide 2005 YU55: http://tuttidentro.eu/2011/11/04/8-novembre-2011-in-avvicinamento-lasteroide-2005-yu55/

8 novembre: l’asteroide al suo massimo avvicinamento alla Terra: http://tuttidentro.eu/2011/11/08/8-novembre-lasteroide-al-suo-massimo-avvicinamento-alla-terra/

Asteroide 2005 YU55: le ultime immagini: http://tuttidentro.eu/2011/11/08/asteroide-2005-yu55-le-ultime-immagini/

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

I commenti sono chiusi