Il lancio di Luca Parmitano in diretta Live su ESA e NASA

Expedition 36-37

Da sinistra, l’astronauta della NASA Karen Nyberg, il Commandante della Soyuz Fyodor Yurchikhin (al centro) e l’astronauta dell’ESA Luca Parmitano durante l’incontro con la stampa. Crediti: NASA/ESA.

L’astronauta italiano dell’Agenzia Spaziale Europea, Luca Parmitano, e i suoi colleghi, l’astronauta della NASA Karen Nyberg e il comandante della Soyuz dell’Agenzia Spaziale Russa, Fyodor Yurchikhin, sono pronti per il lancio verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) in programma per stasera alle ore 20.31 GMT, le 22.31 ora italiana.

Faranno parte dell’Expedition 36/37 trascorrendo circa sei mesi nello spazio.

La missione del nostro astronauta si chiama Volare ed è il quinto volo a lunga durata per l’Europa per l’avamposto orbitale e la prima missione per la nuova generazione di astronauti dell’ESA selezionati nel 2009, cui un’altra italiana, Samantha Cristofoletti, fa parte.

La missione Volare deriva da un accordo con l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI). In diretta dal Cosmodromo di Baikonour in Kazakistan, stasera inizerà la nuova grande avventura di Luca e dell’Italia intera.

L?astronauta italiano dell’ESA, Paolo Nespoli, fornirà la telecronaca del lancio di Luca Parmitano e dei suoi compagni di volo.

L’aggancio con la ISS avverrà dopo sole sei ore dal decollo del razzo con la Soyuz nella parte superiore, dove si troveranno i tre astronauti.

Seguite il lancio su ESA LIVE: http://spaceinvideos.esa.int/esalive

NASA TV: http://www.nasa.gov/multimedia/nasatv/index.html

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Direttore Responsabile della Didattica e Divulgazione presso la Fondazione GAL Hassin-Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche, Isnello, (Palermo) e associata INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo. Ho lavorato presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e la Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie nell'ambito dei pianeti extrasolari.

I commenti sono chiusi