I finalisti delle Olimpiadi di Astronomia 2014 al Telescopio Nazionale Galileo

Telescopio Nazionale Galileo

Telescopio Nazionale Galileo () nelle Isole Canarie. Crediti e copyright: Giovanni Tessicini /FGG-

I primi due classificati nella Categoria Senior nelle 2014, Miglionico Pasquale del Liceo Scientifico Statale “Federico II di Svevia”, Altamura (BA e Santoni Giacomo del Liceo Scientifico “G.Galilei”, Macerata sono in viaggio per iniziare il loro stage al Telescopio Nazionale Galileo della durata di cinque giorni.

squadra-olimpica

Qui sopra, la squadra olimpica formata da cinque campioni: tre della categoria Junior, Mariastella Cascone, Luca Latella e Giuseppe Gurrisi e due della categoria senior, Pasquale Miglionico e Giacomo Santoni. Crediti Giulia Iafrate/Olimpiadi Italiane di Astronomia.

Al Telescopio Nazionale Galileo saranno seguiti dal Direttore del TNG Emilio Molinari e dalla Responsabile della Divulgazione e Didattica al TNG Gloria Andreuzzi. Ad accompagnarli anche Angela Misiano della SAIt (Società Astronomica Italiana) ed ex insegnante, e Caterina Spezzano del MIUR (Ministero dell’Istruzione dell’ Università e della Ricerca).

Ecco che cosa scrivono i due olimpionici del 2010, Marco Monaci e Simone Polimeni, nel loro diario dello stage al TNG:
Ci sono stati alcuni problemi su uno strumento, Dolores, che hanno ritardato l’inizio delle osservazioni. Abbiamo prima tentato di fare osservazioni infrarosse ma poi per fortuna Dolores è stato sistemato, perciò abbiamo potuto seguire il programma prestabilito per l’imaging di tre oggetti: M16, NGC 6946 e M56. Abbiamo usato vari filtri per l’acquisizione delle immagini, B, V, R, H-alpha, Zolfo. Dopo averle prese siamo passati a lavorare sulla tricromia, e quindi a creare le immagini complessive di M16 e NGC 6946. Le Colonne della Creazione in M16 spiccavano rispetto al mare di gas e polveri sottostante, mentre le nebulose della galassia apparivano di un bel rosso brillante, dovuto all’enorme aiuto del filtro H-alpha. Il tempo in cui potevamo osservare in modo proficuo è finito in fretta, e dopo poco siamo scesi in Residencia accompagnati da un’alba infuocata e da un Sole che presto sarebbe sorto dal mare di nuvole sottostante“.

2010-stagetng-m16

Tricromia della nebulosa M16. Le immagini sono state prese usando lo strumento DOLORES al Telescopio Nazionale Galileo (TNG) durante un run osservativo effettuato da vincitori seniores dell’edizione 2010 delle Olimpiadi Italiane Di Astronomia, Marco Monaci e Simone Polimeni. Crediti: FGG/TNG/Dolores. Fonte delle informazioni: Stefano Sandrelli, INAF-Brera.

Altre informazioni:

Telescopio Nazionale Galileo: http://www.tng.iac.es/

TNG – Avventura al Roque de los Muchachos per i vincitori delle Olimpiadi Italiane di Astronomia – http://www.tng.iac.es/news/2010/06/17/olimpiada/

TNG – The TNG and the “Olimpiadi italiane di astronomia” – http://www.tng.iac.es/news/2011/06/16/olimpiadi/

TuttiDentro – Un’astronoma tra i finalisti delle Olimpiadi di Astronomia 2014

Un’astronoma tra i finalisti delle Olimpiadi di Astronomia 2014


Olimpiadi Italiane di Astronomia – La squadra italiana selezionata nella finale di Siracusa – See more at: http://www.iaps.inaf.it/olimpiadiastronomia/la-squadra-italiana-selezionata-nella-finale-di-siracusa/#sthash.k249x4iW.dpuf
http://www.iaps.inaf.it/olimpiadiastronomia/la-squadra-italiana-selezionata-nella-finale-di-siracusa/
Olimpiadi Italiane di Astronomia – Stage alle Canarie 2010: http://www.iaps.inaf.it/olimpiadiastronomia/stage/special-stage-al-tng-delle-canarie/
Olimpiadi Italiane di Astronomia – Stage alle Canarie 2011: http://www.iaps.inaf.it/olimpiadiastronomia/stage/2011-stage-alle-canarie/

Sabrina

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

I commenti sono chiusi