7 giorni alla cometa !

Ancora in inglese, ma tenerissimo ed esplicativo nella sua essenza, coinvolgente, che racconta della bellissima avventura di Rosetta e Philae. Ci siamo abituati a questi due protagonisti che, in questi ultimi mesi, hanno avuto una grande risonanza mediatica.

Chi ha gia’ visualizzato i video precedenti di Rosetta e Philae, potra’ ben notare che ora ci sono dei dettagli importanti della cometa. Il montaggio e’ stato realizzato utilizzando le vere immagini che Rosetta, dell’Agenzia Spaziale Europea, ha mandato a terra, da agosto scorso.

Lo sbarco sulla Cometa. Poster realizzato da Caterina Boccato (INAF-Padova) e Rossella Spiga (Universita' di Padova).

Lo sbarco sulla Cometa. Poster realizzato da Caterina Boccato (INAF-Padova) e Rossella Spiga (Universita’ di Padova).

Philae e’ a un passo dal raggiungere la superficie della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko a circa 450 milioni di chilometri da noi. Solo il pensiero di quanto lontana e’ fa venire un piccolo brivido alla schiena.

Il 12 novembre prossimo Philae verra’ sganciato dalla sonda madre Rosetta e sara’ possibile assistere al Landing di Philae al Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Universita’ di Padova, l’edificio accanto alla Specola in Vicolo dell’Osservatorio 3. Gli astronomi aprono le porte al pubblico dalle 16 alle 19 ora italiana.

Il lander verrà sganciato  alle ore 9.35 e toccherà la superficie della cometa (teoricamente) alle ore 17.

Una missione avveniristica che non ha precedenti nella storia delle esplorazioni spaziali.

Vi aspettiamo! E dita incrociate!

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Direttore Responsabile della Didattica e Divulgazione presso la Fondazione GAL Hassin-Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche, Isnello, (Palermo) e associata INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo. Ho lavorato presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e la Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie nell'ambito dei pianeti extrasolari.

I commenti sono chiusi