Separazione perfetta: Philae verso la superficie della cometa!

Il team della missione Rosetta riceve il segnale che la separazione e' avvenuta con successo. Crediti: ESA TV

Il team della missione Rosetta riceve il segnale che la separazione e’ avvenuta con successo. Crediti: ESA TV

Perfetta la separazione di Philae dalla sonda madre Rosetta!

Gli abbracci del team ESA-Rosetta Mission dopo aver ricevuto conferma dalla sonda Rosetta che la separazione tra la sonda madre e il lander Philae era avvenuta con successo. Crediti: ESA TV

Gli abbracci del team ESA-Rosetta Mission dopo aver ricevuto conferma dalla sonda Rosetta che la separazione tra la sonda madre e il lander Philae era avvenuta con successo. Crediti: ESA TV

La conferma e’ arrivata pochi minuti fa, alle 9.03 GMT, le 10.03 ora italiana, dallo Space Operation Centre, ESOC, a Darmstadt, in Germania.

Affinche’ il segnale radio da Rosetta arrivi a Terra occorrono 28 minuti e 20 secondi. Lo sganciamento e’ stato compiuto da Andrea Accomazzo, Spacecraft Operations Manager dell’ESA, alle 8.35 GMT, 9.35 italiane.

Abbracci ad Andrea Accomazzo, al centro ESA.  Crediti ESA TV

Abbracci ad Andrea Accomazzo, al centro ESA. Crediti ESA TV

Space Operation Centre, ESOC, a Darmstadt, in Germania. Crediti ESA TV

Space Operation Centre, ESOC, a Darmstadt, in Germania. Crediti ESA TV

Andrea Accomazzo, Spacecraft Operations Manager dell'ESA, durante l'intervista pochi istanti dopo la separazione di Philae da Rosetta. Crediti ESA TV

Andrea Accomazzo, Spacecraft Operations Manager dell’ESA, durante l’intervista pochi istanti dopo la separazione di Philae da Rosetta. Crediti ESA TV

La diretta si puo’ seguire sul sito dell’ESA: http://new.livestream.com/accounts/362/events/3544091/player_pop_out

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

I commenti sono chiusi