Il primo touchdown di Philae osservato da Rosetta

Il primo touchdown di Philae osservato da Rosetta. Crediti: ESA/Rosetta/NAVCAM

Il primo touchdown di Philae osservato da Rosetta. Crediti: ESA/Rosetta/NAVCAM

Questa immagine animata mostra che il lander Philae ha toccato il suolo cometario proprio li’ dove doveva essere, rivelando con questo la grande precisione nelle manovre da parte di tutto il team ESA.

Dopo essere rimbalzato per una seconda volta, Philae si e’ fermato nella posizione in cui si trova anche ora, ancora non determinata, ma sicuramente al di fuori della regione catturata in queste immagini.

Questa animazione e’ formata da due immagini scattate prima e dopo il primo touchdown di Philae, in particolare laprima e’ stata scattata il 12 novembre alle ore 15:30:32 UTC e la seconda alle 5:35:32 UTC. L’istante del landing e’ avvenuto alle 15:34:06 UTC, ossia tra la prima e la seconda immagine.

La prima immagine e’ stata scattata 3 minuti e 34 secondi prima del touchdown. In quel momento Philae si trovava a circa 250 metri sopra la superficie della cometa 67P. La seconda immagine, a 1 minuto e 26 secondi dopo il primo touchdown. Il touchdown si vede come una macchiolina scura nella seconda immagine, prova evidente e sicura che il lander ha toccato il suolo.

Un'immagine ottenuta dalla NAVCAM a bordo di Rosetta del primo sito di atterraggio di Philae alle ore 15:35:32 del 12 novembre. Crediti: ESA/Rosetta/NAVCAM – CC BY-SA IGO 3.0

Un’immagine ottenuta dalla NAVCAM a bordo di Rosetta del primo sito di atterraggio di Philae alle ore 15:35:32 del 12 novembre. Crediti: ESA/Rosetta/NAVCAM – CC BY-SA IGO 3.0

Se si riconsidera nuovamente la seconda immagine, ottenuta dalla combinazione di vari immagini della NAVCAM, della OSIRIS WAC e della OSIRIS NAC a bordo di Rosetta, in verde e’ stato indicato il punto in cui Philae avrebbe dovuto scendere, secondo i calcoli matematici degli ingegneri ESA: 10 metri in la’ rispetto al punto di contatto effettivo, la macchiolina scura nel cerchio rosso!

Per seguire il collegamento ESA del 14 novembre 2014:
https://plus.google.com/events/c78o050l93ub7cm4kcoltjnt424

Fonte ESA Rosetta Blog: Philae’s first touchdown seen by Rosetta – http://blogs.esa.int/rosetta/2014/11/14/philaes-first-touchdown-seen-by-rosetta/

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

I commenti sono chiusi