Ce ne sono tanti di Tatooine nella nostra Galassia

Una rappresentazione artistica di Kepler-16b, un pianeta in orbita attorno a due stelle. Crediti NASA

Una rappresentazione artistica di Kepler-16b, un pianeta in orbita attorno a due stelle. Crediti NASA

Che sia la fantascienza a superare la realtà o la realtà a superare la fantascienza è ancora da capirlo. Ma un dato è certo: l’esistenza di pianeti in orbita attorno a due stelle non è più fantascienza. La prima conferma osservativa l’abbiamo avuta alcuni anni fa grazie al Telescopio Spaziale Kepler della NASA quando venne individuato Kepler-16b, un pianeta in orbita attorno ad un sistema binario. Tatooine di Star Wars non è un mondo che esiste solo nella fantascienza.

Ora, studiosi della Cornell University affermano che mondi del tipo di Tatooine, il pianeta dove Luke Skywalker è cresciuto, ce ne sono tanti nella nostra Galassia, solo che non riusciamo a vederli, a causa delle nostra limita tecnologia.

Le tecniche osservative che ci hanno permesso di individuare la stragrande maggioranza dei pianeti extrasolari, il metodo delle velocità radiali e quello dei transiti, possono comunque aiutarci a scovare pianeti anche in condizioni estreme. L’interazione del pianeta sulla stella può venire rilevato grazie al metodo delle velocità radiali. Se la vicinanza delle due stelle diventa tale da rendere impossibile la corretta osservazione del transito del pianeta sul disco delle stelle, allora l’azione gravitazionale del pianeta sulla stella rimane l’unico metodo per poter individuare il pianeta. Ma questo metodo oggi non ci permette di individuare pianeti delle dimensioni della Terra nella zona di abitabilità della stella. Ma non dobbiamo perdere le speranze, affermano i ricercatori.

Per saperne di più: Media INAF – Esopianeti col doppio Sole per Kepler 

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

I commenti sono chiusi