Al via le Olimpiadi Italiane di Astronomia 2016

 

Logo delle Olimpiadi Italiane di Astronomia 2016. Crediti: sito web Olimpiadiastronomia.it

Logo delle Olimpiadi Italiane di Astronomia 2016. Crediti: sito web Olimpiadiastronomia.it

Sede interregionale triveneto

L’Istituto nazionale di astrofisica e le sue sedi locali organizzano anche quest’anno le gare studentesche di astronomia. Con il pretesto della competizione, vogliamo offrire a ragazzi e ragazze un’occasione di incontro e di approfondimento sullo scenario di stelle, pianeti e galassie.

Il bando di partecipazione lo trovate qui e si può consultare anche sul sito ufficiale delle Olimpiadi Italiane di astronomia e sul sito della sede interregionale triveneta: http://olimpiadi.oact.inaf.it/olimpiadiastronomia/ e http://scuole.oats.inaf.it/index.php/it/olimpiadi-it .

Possono partecipare studenti e studentesse delle scuole italiane nati nel 2001 e 2002 (categoria junior) e nel 1999 e 2000 (categoria senior).

Le modalità sono del tutto simili a quelle degli anni scorsi, con le diverse fasi successive (preselezione, gara interregionale, gara nazionale, stages e gara internazionale).

Per cominciare c’è da svolgere un elaborato di tre pagine secondo le istruzioni contenute nell’allegato_1_2016 . Il tema da svolgere quest’anno è affascinante: “Le uniche forme di vita attualmente conosciute nel Cosmo sono quelle presenti sulla Terra. Negli ultimi decenni, però, numerose missioni spaziali (Spirit & Opportuniy, Rosetta, Cassini-Huygens, New Horizons, solo per fare qualche esempio) ci hanno mostrato che diversi altri corpi del Sistema Solare potrebbero aver ospitato la vita in passato o costituire ambienti favorevoli al suo sviluppo. Soffermatevi su uno o due esempi che conoscete e che vi sembrano particolarmente interessanti.

Per ognuna delle 10 sedi interregionali sparse in tutta Italia, gli autori dei migliori temi, fino a un massimo di 25 per ciascuna categoria, si qualificheranno per la successiva Gara Interregionale, che si svolgerà martedì 16 febbraio 2016 in contemporanea nelle 10 sedi. La Gara Interregionale consisterà in una prova scritta con problemi di Astronomia, Astrofisica o Cosmologia elementare. L’appuntamento successivo, al quale verranno ammessi un totale di 40 partecipanti, sarà la Finale Nazionale del 20 aprile presso l’I.I.S. Statale “L. Cremona” di Milano, appuntamento in cui verranno scelti i magnifici 5 che formeranno la nuova Squadra Italiana, che rappresenterà la nostra nazione alle XXI Olimpiadi Internazionali.

Come gli altri anni, l’Osservatorio di Trieste organizzerà la gara interregionale del Triveneto in febbraio, entro un programma speciale di due giorni che comprenderà anche incontri con ricercatori, osservazione serale ai telescopi, conversazioni di astronomia, per un numero massimo di 50 partecipanti.

A tutti i docenti: “Vi invitiamo a diffondere l’iniziativa tra i vostri studenti e a incoraggiarli a partecipare numerosi!”

Un ringraziamento particolare a Conrad Boehm dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Trieste.

Fonte: Media INAF – Le Olimpiadi a caccia della vita 

Sabrina

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

I commenti sono chiusi