Ragazzi e insegnanti, al via le Olimpiadi Italiane di Astronomia 2016

Logo delle Olimpiadi Italiane di Astronomia 2016. Crediti: sito web Olimpiadiastronomia.it

Logo delle Olimpiadi Italiane di Astronomia 2016. Crediti: sito web Olimpiadiastronomia.it

Cari Professori e cari studenti,

le Olimpiadi Italiane di Astronomia sono un’iniziativa organizzata da INAF-Istituto Nazionale di Astrofisica e SAIt-Società Astronomica Italiana, ma promossa dal MIUR che la fa rientrare nel programma delle eccellenze.

Le Olimpiadi Italiane di Astronomia sono più che una competizione, un modo per promuovere l’interesse e lo studio delle materie scientifiche e dell’astronomia in particolare. Le olimpiadi offrono agli studenti delle scuole italiane un’occasione di incontro con i ricercatori e di confronto con altri ragazzi, la possibilità di coltivare l’interesse e la passione per l’astronomia e uno scenario scientifico di ampio respiro, nell’assoluto rispetto delle loro qualità morali e cognitive.

All’edizione 2016 delle Olimpiadi Italiane di Astronomia possono partecipare studenti delle scuole italiane nati dal 1999 al 2002 compresi (2001 e 2002 junior, 1999 e 2000 senior). Il tema da svolgere per la preselezione e inviare al momento dell’iscrizione è il seguente: “Le uniche forme di vita attualmente conosciute nel Cosmo sono quelle presenti sulla Terra. Negli ultimi decenni, però, numerose missioni spaziali (Spirit & Opportuniy, Rosetta, Cassini – Huygens, New Horizons, solo per fare qualche esempio) ci hanno mostrato che diversi altri corpi del Sistema Solare potrebbero aver ospitato la vita in passato o costituire ambienti favorevoli al suo sviluppo. Soffermatevi su uno o due esempi che conoscete e che vi sembrano particolarmente interessanti.”

E’ un tema interessante e moderno, che mette assieme astronomia e biologia. Un dossier con parecchio materiale utile per il tema è qui: http://olimpiadi.oact.inaf.it/olimpiadiastronomia/dossier-vita/

La scadenza per inviare il tema e registrarsi è il 27 novembre 2015, bisogna compilare il modulo (e allegare il tema) su questa pagina: http://www.oact.inaf.it/olimpiadi/Registrazione_2016.html

Trieste è sede interregionale triveneta, quindi per Veneto, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia, tutti i temi del triveneto arrivano a Trieste, dove il direttore dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Trieste nomina una giuria.

La gara interregionale sarà il 22 febbraio (e non il 16 come scritto nel bando). All’INAF-Trieste verrà organizzata per gli studenti ammessi un programma su due giorni (domenica e lunedì), con visita all’Osservatorio, cena offerta a tutti i ragazzi, osservazioni al telescopio, possibilità di parlare con i ricercatori, consegna di un premio per aver passato la preselezione, ecc…

Le gare interregionali si svolgono in contemporanea in tutta Italia, con gli stessi esercizi. Ciascuna delle 10 sedi selezionrà in media 4 studenti da ammettere alla gara nazionale. La gara nazionale sarà a Milano il 19 aprile 2016. Tutti i ragazzi ammessi alla gara nazionale saranno invitati, nel corso dell’estate, a partecipare a uno stage gratuito presso un osservatorio astronomico (di solito Asiago e Loiano), i 5 vincitori e componenti della squadra italiana faranno uno stage di preparazione per le Olimpiadi Internazionali di Astronomia (data e luogo da decidere).

La partecipazione è individuale.

Professori e studenti, non spaventatevi. E’ vero che l’Astronomia in classe non viene svolta come materia, ma basta un po’ di interesse per raggiungere ottimi risultati e sul sito web delle Olimpiadi Italiane di Astronomia http://olimpiadi.oact.inaf.it/olimpiadiastronomia/ c’è molto materiale per prepararsi alle varie fasi. “Conosco ragazzi che partiti da zero sono andati avanti sparati fino alle internazionali,  ragazzini di terza media arrivati tranquillamente alla finale nazionale. Partono tutti dallo stesso livello perché astronomia a scuola non la fa nessuno” così dice Giulia Iafrate dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Trieste che coordina le Olimpiadi in Triveneto.

Per ulteriori informazioni contattate Giulia Iafrate:

tel. 040.3199.273, email: iafrate@oats.inaf.it

Il bando è disponibile qui:

Download (PDF, 238KB)

La locandina qui: 

Download (PDF, 2.62MB)

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito delle Olimpiadi Italiane di Astronomia – edizione 2016 – http://olimpiadi.oact.inaf.it/olimpiadiastronomia/edizione-2016/

Giulia Iafrate e Sabrina Masiero

INAF-Osservatorio Astronomico di Trieste

INAF-Osservatorio Astronomico di Padova

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

I commenti sono chiusi