AltriMondi, puntata 8: dove camminare non risulta affatto facile

Rappresentazione artistica di due super-Terre che transitano davanti alla loro stella madre. Crediti: NASA / ESA / STScI / J. de Wit (MIT).

Rappresentazione artistica di due super-Terre che transitano davanti alla loro stella madre. Crediti: NASA / ESA / STScI / J. de Wit (MIT).

“Perché non andiamo a fare una passeggiata?”. Quante volte ci siamo trovati ad esprimere questo desiderio! Camminare è, probabilmente, una delle azioni più semplici e scontate che compiamo quotidianamente. Fin qui nulla di strano, perlomeno sulla Terra. Immaginiamo ora di dover camminare, oppure correre, o saltare su un pianeta con una gravità tale da attirarci prepotentemente sulla sua superficie, schiacciandoci al suolo.

Un mondo così esiste davvero. Si chiama GJ 3998c.

GJ 2998c è una Super-Terra, un pianeta roccioso sei volte più massiccio del nostro. Fa parte di un sistema planetario scoperto da un team di astronomi italiani nell’ambito del programma osservativo GAPS-Global Architecture of Planetary System.

Del sistema planetario GJ 2998 fa parte, oltre alla super-Terra GJ 2998c, anche un’altra Super-Terra, due volte più massiccia del nostro pianeta. Entrambi i pianeti si trovano troppo vicini alla loro stella, e quindi troppo caldi per presentare acqua allo stato liquido e di conseguenza possibilità concrete di sviluppare forme di vita.

Laura Affer, dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo, in questa puntata radiofonica descrive questo insolito sistema, che potremmo definire ”il paradiso dei pigri”, dove le passeggiate sono bandite.

Testi, editing audio e montaggio: Luca Nobili
Ricerca materiale, testi: Sabrina Masiero
Collaborazione: Caterina Boccato
Voce: Paolo Canova, Adriana Paratore
Musiche: Biki Panitti

Una produzione: WOW – A Way to Other Worlds e INAF-Istituto Nazionale di Astrofisica

Per ulteriori informazioni:

Media INAF – Uno, nessuno, centomila… sistemi solari in FM

Uno, Nessuno, Centomila… sistemi solari

Sabrina

Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi