AltriMondi, puntata 9: fotografando un pianeta

Rappresentazione artistica del sistema planetario HR 8799 in una fase precoce della sua evoluzione, con il pianeta HR 8799c in primo piano e il disco di gas e polveri e i pianeti più interni. Crediti: Dunlap Institute (per Astronomy & Astrophysics), Mediafarm.

Rappresentazione artistica del sistema planetario HR 8799 in una fase precoce della sua evoluzione, con il pianeta HR 8799c in primo piano e il disco di gas e polveri e i pianeti più interni. Crediti: Dunlap Institute (per Astronomy & Astrophysics), Mediafarm.

Sapete qual è uno dei sogni nel cassetto di un astronomo? Poter osservare direttamente un pianeta attorno alla propria stella, magari lontano anni luce da noi.

Fino a poco tempo fa questo risultava effettivamente una possibilità irrealizzabile. Oggi, invece, questo sogno è diventato realtà.

Per la prima volta nello studio dei sistemi planetari sono stati osservati in modo diretto non uno, bensì quattro pianeti orbitanti attorno alla loro stella madre. Il sistema planetario, chiamato HR 8799, è estremamente interessante perché, oltre ad essere formato da quattro pianeti gassosi, come nel nostro Sistema Solare, presenta anche due fasce di polveri e asteroidi, il che rende tale somiglianza ancora più evidente.

Immagini del sistema HR 8799 con il suo sistema di pianeti bcde indicati con i cerchi bianchi, nella bande 1,65 e 3,3 micron. Crediti: LBT. Andrew J. Skemer et al., First Light LBT AO Images of HR 8799 bcde at 1.65 and 3.3 Microns: New Discrepancies between Young Planets and Old Brown Dwarfs, arXiv:1203.2615 [astro-ph.EP] (or arXiv:1203.2615v2 [astro-ph.EP] for this version).

Immagini del sistema HR 8799 con il suo sistema di pianeti bcde indicati con i cerchi bianchi, nella bande 1,65 e 3,3 micron. Crediti: LBT.
Andrew J. Skemer et al., First Light LBT AO Images of HR 8799 bcde at 1.65 and 3.3 Microns: New Discrepancies between Young Planets and Old Brown Dwarfs, arXiv:1203.2615 [astro-ph.EP] (or arXiv:1203.2615v2 [astro-ph.EP] for this version).

Gli studi su questo sistema planetario sono solo all’inizio, ma la nuova strumentazione e lo studio costante di questi nuovi mondi permetteranno di progredire nella ricerca degli elementi affini al nostro Sistema Solare. E chissà, forse di scoprire che HR 8799 nasconde una nuova Terra.

In questa puntata di AltriMondi. Alla ricerca di una nuova Terra, Silvano Desidera, dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Padova, descrive il sistema planetario HR 8799 rivelando le sue caratteristiche e i metodi utilizzati per rivelare in modo diretto quattro nuovi pianeti attorno alla stella madre.

Testi, editing audio e montaggio: Luca Nobili
Ricerca materiale, testi: Sabrina Masiero
Collaborazione: Caterina Boccato
Voce: Paolo Canova, Adriana Paratore
Musiche: Biki Panitti

Una produzione: WOW – A Way to Other Worlds e INAF-Istituto Nazionale di Astrofisica

Per ulteriori informazioni:

Media INAF – Uno, nessuno, centomila… sistemi solari in FM

Uno, Nessuno, Centomila… sistemi solari

Sabrina

Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi