BEES e la Notte Europea dei Ricercatori diventa ricca di tante “api”

#ERN18 – BE a citizEn Scientist. Diventa un cittadino scienziato. Questo è il titolo della nuova grande avventura della Scienza per la Notte Europea dei Ricercatori fissata per venerdì 28 settembre e promossa da Frascati Scienza. Frascati Scienza si è aggiudicata ancora una volta il bando della Commissione Europea Horizon 2020 nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska–Curie.

Incoraggiare e stimolare la partecipazione dei cittadini nella ricerca scientifica. BE a citizEn Scientist viene abbreviato in BEES, che in inglese significa “api”. Una giornata di condivisione della conoscenza, dove diventano protagonisti della scienza e della ricerca tutti i cittadini.

BEES-api. A poche settimane dalla Notte Europea dei Ricercatori fa notizia una “cattiva” notizia legata proprio alle api. Le nostre api sono a rischio di sopravvivenza. La protezione delle api, insetti essenziali per l’ecosistema, è un tema importante per la Commissione europea, dato che riguarda la biodiversità, la produzione alimentare e l’ambiente. Sotto accusa sono i pesticidi e insetticidi usati in agricoltura in modo esagerato, con conseguente inquinamento ambientale e morie di api. Vorrei che la Notte Europea dei Ricercatori potesse aprire gli occhi anche su queste realtà, sull’esistenza di esseri viventi delicati come le api, creature che hanno un contatto con fiori e piante, ora fortemente contaminate da agenti chimici (a volte anche mescolati con altri disinfettanti) e che rendono il loro ciclo vitale messo a dura prova, impedendo loro di impollinare.

Che mondo sarebbe senza le api, il loro ronzio, la loro impollinazione? Come diventerebbe il nostro pianeta? La nostra stessa esistenza? Le ricerche portano ad affermare che, al di là degli effetti della perdita sul mercato, che sarebbero pari ad una decina di miliardi di euro all’anno (tra l’altro una somma che deve farci riflettere), l’estinzione anche di un solo tipo di api si ripercuoterebbe sull’intero ecosistema, perché le api sono coinvolte, forse neppure lo immaginiamo, nella vita di frutta e verdura, alla base della catena alimentare di ogni essere vivente.  Quindi, anche di noi.

Delle 100 specie vegetali che forniscono il 90% del cibo nel mondo, 71 sono impollinate dalle api. Ma negli ultimi vent’ anni, questi insetti si stanno riducendo a un ritmo impressionante e pericoloso per la biodiversità, la produzione alimentare e l’ambiente.

Per queste ragioni, l’Unione Europea ha deciso di vietare l’utilizzo di tre neonicotinoidi, pesticidi considerati dannosi per le api (imidacloprid, clothianidin e thiamethoxam, noti come neonicotinoidi), per salvare e preservare il nostro ambiente, la vita sulla Terra, per preservare qualcosa di unico, le api, appunto.

BE a citizEn Scientist. Per un giorno, diventa anche tu uno scienziato, vai in uno dei numerosi centri di ricerca o istituti aperti il 28 settembre, ed entra in questo affascinante mondo della ricerca. Esplora, metti mano, osserva, sorprenditi, perché la Scienza è meraviglia, è conoscere quello che la mente umana ancora non ha compreso, è come percorrere delle strade così intriganti che ti conducono verso l’incredibile, Essere uno scienziato significa sapere dove parti ma non dove arriverai. Chissà a quale risultato la tua ricerca, di qualsiasi tipo, ti porterà.

Al GAL Hassin  il 28 settembre potrai essere parte delle nuove frontiere dell’Astrofisica. A pochi mesi dalla nascita del WMT-Wide-field Mufara Telescope, il telescopio a grande campo del GAL Hassin su Monte Mufara, a 1865 metri, Sicilia, ecco che potrai anche tu diventare ricercatore e fare immagini utilizzando una “versione ridotta” del telescopio, il GRT-Galhassin Robotic Telescope di 40 cm per provare, sperimentare insieme al nuovo team di ricercatori del GAL Hassin che cosa significa essere astrofisico oggi. Potrai conoscere quello che ancora non si conosce sulla materia oscura, che circonda le galassie, compresa la nostra. Per conoscere, stupirci, imparare, divertirci. Vieni alla Notte Europea dei Ricercatori!

Il progetto coordinato da Frascati Scienza è realizzato con il supporto della Regione Lazio, del Comune di Frascati e dell’Ente Parco Regionale Appia Antica.

The European Researchers’ Night project is funded by the European Commission under the Marie Skłodowska-Curie actions (GA N° 818728).

#ERN18, In collaborazione con Frascati Scienza.

Comunicato stampa di Frascati Scienza 

Programma di Frascati Scienza 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

I commenti sono chiusi