Il mio grande momento con l’astronauta Paolo Nespoli al GAL Hassin di Isnello

 

Paolo Nespoli alla Fondazione GAL Hassin in occasione dell’evento GAL Hassin 2018, lo scorso 8 settembre. Crediti: Vincenzo Sapienza

Sono oramai due anni che mi trovo alla Fondazione GAL Hassin-Centro Internazionale per le Scienze Astronomiche di Isnello (PA), prima come astronomo tecnologo, ora come Direttore Responsabile della Didattica e Divulgazione. Un grande Centro dove non solo si fa didattica e divulgazione, ma l’anno prossimo si apriranno le porte per la ricerca con la collocazione su Monte Mufara (1865 m) a Piano Battaglia del telescopio Wide-field Mufara Telescope (WMT), un telescopio a grande campo di 1 metro (un prototipo mondiale) che permetterà di fare ricerca di punta in tanti ambiti dell’Astrofisica: controparte ottica delle onde gravitazionali, supernovae, determinazione dell’orbita e delle caratteristiche degli asteroidi pericolosi (NEO) e dei detriti spaziali.

Piero Bianucci ha appena ricevuto il Premio dalla sottoscritta. Crediti: Vincenzo Sapienza

In occasione dell’evento GAL Hassin 2018, 8 e 9 settembre, l’astronauta Paolo Nespoli dell’ASI-ESA ha accettato di venirci a trovare. Per la prima volta in Sicilia, per la prima volta a Isnello, Paolo Nespoli ha pure ricevuto il Premio GAL Hassin 2018 insieme ad un altro grande della comunicazione scientifica, il giornalista e scrittore Piero Bianucci. Ho avuto il grande onore (e vi posso dire che emozione) di consegnare proprio a Piero Bianucci il Premio GAL Hassin 2018.

Paolo Nespoli arriva al Parco Astronomico e incontra i giornalisti. Crediti: Vincenzo Sapienza

Paolo è sempre una persona di grandissima disponibilità, scherza, coinvolge, ha grande energia che sa trasmettere e appassionare. Il suo racconto è qui, in parte, raccolto da ONDA TV, in varie parti, che ho deciso di mettere insieme. Ci sono anch’io, con il mio racconto e la mia testimonianza. Ho visto l’emozione del pubblico, ho visto oltre 1600 persone raccogliersi nel Parco Astronomico più grande d’Italia, ho visto la gioia e la voglia di stare accanto a Paolo, il bisogno di una testimonianza che arriva da 400 chilometri di quota, in uno degli avamposti più belli in cui anche l’Italia ha messo molto di suo, la ISS-International Space Station.

“Sono riusciti a tirarmi fuori da Houston, per arrivare in un posto, in Sicilia, davvero meraviglioso” racconta Paolo Nespoli all’inizio della sua intervista per ONDA TV. “Bellissimo posto, sia da un punto di vista naturale che da un punto di vista delle capacità: buio, si vede il cielo in un modo incredibile. E’ un piacere essere qui”.
“La Terra è incredibile vista da lassù: ti dice delle cose che quando sei qui sulla Terra non riesci a vedere” continua Paolo Nespoli, “io ho visto una nave in viaggio nell’universo, ed è una nave molto bella ma molto delicata per tutta una serie di cose e noi siamo su questa nave e sembra che stiamo facendo un party tutti assieme, senza curarci di quello che facciamo: quelli che sono a prua non sanno quello che fanno a poppa. Da lassù, la bellezza ma anche la delicatezza diventa visibile, ti senti terrestre, ti vien voglia di far parte di questo pianeta con un’intimità col pianeta, non in modo usurpante ma in modo da poter lavorare tutti assieme”.

“Lo Spazio è già un investimento per l’Italia. L’Italia è stata presente nello spazio da sempre. Buona parte dei moduli della Stazione Spaziale Internazionale sono stati costruiti in Italia. L’industria italiana, in parte sponsorizzata dall’Agenzia Spaziale Italiana o dall’Agenzia Spaziale Europea, ma in parte addirittura commissionati dalla NASA che ha riconosciuto la capacità italiana. In futuro, credo e spero che le nostre agenzie continueranno a lavorare per andare sulla Luna, su Marte. Oggi si stanno facendo tante cose, ma si può sempre fare di più”.

Col Presidente Roberto Battiston dell’Agenzia Spaziale Italiana. Da alcuni giorni abbiamo ricevuto la triste notizia che non lo è più. Nel video una sua intervista. Crediti: Pietro Lupo

Grazie speciale a tutti i giornalisti di ONDA TV, in particolare a Franco Perdichizzi, che da molto tempo segue le attività del Parco Astronomico e che anche domani rivedremo per nuove interviste!

La mia intervista, con un montaggio differente, sempre realizzata da ONDA TV.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Sabrina Masiero

Ricercatore Astronomo (Tecnologo III livello) presso INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo-Gal Hassin, Centro Internazionale delle Scienze Astronomiche di Isnello, Palermo. In precedenza: Borsista presso INAF-Osservatorio Astronomico di Padova e Fundaciòn Galileo Galilei, FGG-Telescopio Nazionale Galileo, La Palma, Isole Canarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.