Jocelyn Bell, la donna che scoprì le pulsar

di Luciana Ziino, Fondazione GAL Hassin-Centro Internazionale per le Scienze Astronomiche, Isnello Nel 1967 una giovane dottoranda all’Università di Cambridge riconobbe nei tracciati cartacei di un nuovo radiotelescopio un segnale anomalo, che si ripeteva ogni 1,3 secondi e proveniva sempre dalla stessa direzione in cielo. Era un messaggio proveniente da … Continua a leggere …

Una corsa a rotta di collo con le braccia aperte

Crediti: X-ray: NASA/CXC/ISDC/L.Pavan et al, Radio: CSIRO/ATNF/ATCA Optical: 2MASS/UMass/IPAC-Caltech/NASA/NSF. Immagine disponibile su Chandra web site: http://chandra.harvard.edu/photo/2014/igrj11014/ Una piccola stella densa e in rapido movimento, si allontana con una velocità superiore a quella del suono dalla sua regione di formazione, emettendo un potente getto di particelle. I risultati sono stati ottenuti da un gruppo … Continua a leggere …

Il sistema stellare PSR B1620-26 con un pianeta

Una rappresentazione artistica del sistema PSR B1620-26 formato da una pulsar, da una nana bianca e da un pianeta. Crediti: NASA/JPL-Caltech. PSR B1620-26 è un sistema che si trova a 12400 anni luce di distanza dalla Terra nella direzione della Costellazione dello Scorpione all’interno dell’ammasso globulare M4. M4 è un’associazione … Continua a leggere …

Nuovi risultati sul primo esopianeta scoperto attorno alla pulsar PSR B1257+12

Rappresentazione artistica del primo pianeta scoperto attorno ad una pulsar: era il 1992. Crediti NASA-JPL Caltech. Tra le oltre duemila pulsar finora scoperte, ve ne sono solo due, PSR B1257+12 e PSR B1620-26, che hanno dei compagni di tipo planetario [1]. I pianeti che orbitano attorno a PSR B1257+12, scoperti … Continua a leggere …