HR 8799, che stabilita’!

In collaborazione con Marco Pedani Quattro pianeti, non più di quattro. Un quinto pianeta extrasolare non puo’ esserci attorno alla stella HR8799, distante 130 anni-luce da noi in direzione della costellazione di Pegaso. Si tratta del primo studio realizzato nell’ambito del progetto LEECH dedicato alla ricerca e caratterizzazione di sistemi … Continua a leggere …

Aprile 2009: Al TNG il lampo gamma più lontano finora osservato nell’universo

Nell’aprile 2009 il TNG da’ importanti contributi anche alla scoperta dell’oggetto astronomico più lontano mai osservato un potentissimo gamma-ray burst (GRB), o lampo gamma che viene indicato con una sequenza di lettere e numeri: GRB 090423. Questa sequenza di lettere e numeri rappresenta anno-mese-giorno in cui e’ stato osservato il … Continua a leggere …

2008: Nuova età per un ammasso globulare al TNG

Gli ammassi globulari sono ammassi stellari di forma sferica appartenenti alla nostra Galassia e caratterizzati da popolazioni di stelle molto vecchie formatesi subito dopo la nascita dell’Universo. Il loro studio permette, tra le altre cose, di ricavare un limite inferiore dell’età dell’Universo. Gli ammassi aperti sono ammassi stellari più giovani … Continua a leggere …

Novembre 2008: Il Naftalene identificato al TNG in una regione di formazione stellare

Nel novembre 2008 viene pubblicato uno dei risultati di grande rilievo ottenuti utilizzando lo strumento SARG montato al Telescopio Nazionale Galileo: l’identificazione di una delle molecole più complesse trovate nel mezzo interstellare. Il naftalene venne individuato in una regione di formazione stellare nella Costellazione di Perseo nella direzione della stella … Continua a leggere …

2007: Osservato al TNG un pianeta gigante che sopravvive all’espansione della sua stella

Nel 2007 lo strumento DOLORES montato al TNG-Telescopio Nazionale Galileo contribuisce alla scoperta di un pianeta piuttosto particolare. Si tratta di un pianeta gigante, pari a circa 3 volte la massa di Giove, che e’ stato osservato ruotare attorno ad una stella gigante rossa, una stella che dopo aver terminato … Continua a leggere …

2006: al TNG si osservano enormi strutture filiformi in un ammasso di galassie

Era il 2006 quando un team internazionale di astronomi utilizzando DOLORES al TNG-Telescopio Nazionale Galileo studiò le proprietà fisiche di un gruppo compatto di galassie starburst che si stanno muovendo ad una velocità di 1700 km/s verso il centro dell’ammasso di galassie Abell 1367. Una galassia starbust e’ una galassia … Continua a leggere …

2006: Al TNG si scopre che Makemake e’ molto simile a Plutone

Come già annunciato in un post precedente, da oggi ha inizio una serie di post dedicati alle scoperte piu’ importanti compiute dal TNG-Telescopio Nazionale Galileo. La scelta delle notizie e’ personale e parte dal 2006. Sono convinta che un’altra persona avrebbe potuto scegliere qualcosa di diverso. Le notizie in inglese … Continua a leggere …

Mostra di Astronomia e Astronautica a Santa Maria di Sala

Diciottesimo appuntamento per la Mostra di Astronomia e Astronautica organizzata dal Gruppo Astrofili Salese Galileo Galilei di Santa Maria di Sala, Venezia. Le sezioni della XVIII Mostra di Astronomia e Astronautica sono molteplici: spettacolo al Planetario con l’osservazione virtuale di stelle, pianeti, del moto del Sole e della Luna, moto … Continua a leggere …

Le più importanti scoperte al Telescopio Nazionale Galileo

Da oggi su questo Blog parte una nuova sezione dedicate interamente al TNG-Telescopio Nazionale Galileo. Ho deciso di pubblicare le più interessanti scoperte fatte nel corso degli ultimi anni grazie al nostro Telescopio italiano (con un diametro dello specchio principale di 3,58 metri). Alcune di queste notizie saranno datate, senza dubbio, … Continua a leggere …

Come ti calcolo le proprietà di un esopianeta, la massa

  di Umberto Genovese Nella prima parte ho dimostrato come si possono ottenere con dei semplici calcoli alcune proprietà di un ipotetico pianeta in orbita ad una stella remota. La parte più difficile è però calcolare la massa dell’esopianeta, una sfida difficile ma ricca di soddisfazioni. Articolo disponibile su Il Poliedrico: Come … Continua a leggere …